«CHARMBRACELET - Mariah Carey» la recensione di Rockol

Mariah Carey - CHARMBRACELET - la recensione

Recensione del 14 gen 2003

La recensione

Se non ci fosse stato “Glitter”, questo sarebbe indubitabilmente il peggior album della Carey. Che - sotto pressione com’era dopo i flop di un anno fa - si è certo sforzata di risollevare le proprie sorti mettendo assieme un album in fretta e furia, con fin troppi brani (quindici) e un difetto fondamentale: quello di essere uno dei dischi più noiosi mai sentiti.
L’Artista-Che-Negli-Anni-Novanta-Ha-Venduto-Più-Dischi di chiunque altro al mondo ha perso garbo, grazia e soprattutto charme, nonostante il titolo dell’album suggerisca il contrario.
“Charmbracelet” è un disco monotono, in cui la Carey si limita a fare qualche versetto di sottofondo intrecciando la sua voce sempre più sottile al rombo basso e soporifero di qualunque rapper le capiti a tiro (tra gli altri, Jay-Z e Freeway in “You got me”). Non vale neanche la pena di chiedersi se la ex-star sia oggi più vicina all’hip hop di un tempo: l’unico fatto vero e importante è che qui dentro NON c’è una bella canzone, fatta salva forse l’eccezione di “Bringin’ on the heartbreak”, cover di una ballad dei Def Leppard qui riproposta in maniera nemmeno troppo irresistibile. Mariah sembra stanca e triste, incapace di tirar fuori l’energia che fino a tre anni fa le permetteva a buon diritto di far parte dell’Empireo del pop. Che sia finita la sua era, durata appena un decennio? A meno di miracoli, potrebbe anche essere così.


(Paola Maraone)

TRACKLIST

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.