«LE MIE FAVOLE - Syria» la recensione di Rockol

Syria - LE MIE FAVOLE - la recensione

Recensione del 16 ott 2002

La recensione

Brava davvero questa Syria-Cecilia, venticinque anni di età, cinque album e una bella figlia (Alice, un anno) alle spalle. Brava (e fortunata) a scegliersi i “supporter” giusti, i produttori più adatti a capirla, il compagno di vita (Pierpaolo Peroni, 883) capace – cosa rara – di sostenerla, stimolarla, aiutarla a crescere.
Il risultato è che “Le mie favole” è un disco fuori dall’ordinario per una ragazza della sua età, per una ragazza italiana soprattutto. Che qui scivola tra romanticismo pop e pezzi più agguerriti con gran disinvoltura e una sana voglia di divertirsi, di mostrare la propria freschezza nell’arco di undici brani in buon equilibrio, questa volta è proprio il caso di dirlo, tra ritmo e melodia.
Capaci tutti di farlo con l’aiuto di amici illustri, potrebbero dire i detrattori. In realtà è vero che qui ci sono tre-brani-tre scritti da mostri (quasi) sacri come Jovanotti, Pezzali, Nannini (in curiosa accoppiata con la Santacroce). Ma la realtà è che Syria sa come interpretarli, e trova la chiave giusta ogni volta, e riesce a non prendersi troppo sul serio facendo allo stesso tempo un lavoro molto serio.
Così nel disco, a parte l’azzeccato singolo “Se tu non sei con me” che arriva dalla manina santa di Lorenzo Cherubini, ci sono parecchi altri spunti di riflessione: solide ballate come “Occhi fragili” o “E’ meglio” ma anche brani uptempo come “Non passa il tempo” o la divertente, quasi dispettosa “Oggi si cambia (I kissed a girl)”. Momento di riflessione da madre a figlia nell’intima “Lettera ad Alice” (che compare, di schiena, anche in una foto del booklet) e conflitti amorosi in “Il cielo sopra Parigi”: quest’album è una boccata d’aria fresca per la musica italiana, e se a Syria si può fare un appunto, riguarda il look: l’aria da Alanis Morissette (specie in copertina) non le giova poi tanto, e una personalizzazione dello stile non sarebbe sgradita. Ma questo, naturalmente, è un dettaglio.


(Paola Maraone)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.