«THE SONG RAMONES THE SAME - Artisti Vari» la recensione di Rockol

Artisti Vari - THE SONG RAMONES THE SAME - la recensione

Recensione del 26 giu 2002

La recensione

Era inevitabile che la scomparsa di Joey Ramone portasse a un allargamento della discografia dei Ramones nella sezione tributi. Questo album viene dall'etichetta svedese White Jazz, che ha dato ampia dimostrazione di competenza in tema di "kick-ass rock 'n' roll" lanciando gruppi come Hellacopters e Gluecifer. In altre parole, ha le carte in regola per allestire un'operazione credibile senza ricorrere a nomi altisonanti, come accade invece nel progetto analogo condotto da Rob Zombie. E infatti parte subito bene, con un titolo che fa il verso ai Led Zeppelin di "The song remains the same", divertente e perfettamente calzante. Nel corso della lunga carriera della band newyorkese, la canzone è rimasta davvero più o meno la stessa, riscritta ogni volta secondo l'umore del momento ma sostanzialmente fedele al modello originale stabilito una volta per sempre con l'album di debutto datato 1976: tre accordi, melodia orecchiabile, volume alto. Una formula molto facile (tant'è che da lì sono partiti in tantissimi), ma fruttuosa solo per chi riesce a darne un'interpretazione personale. I Ramones ne hanno dato una versione probabilmente definitiva e riprendere le loro canzoni non lascia molti spazi: o si segue la loro falsariga o si finisce fuori strada. Qui c'è qualche tentativo di reinterpretazione "creativa", senza grandi effetti: la "Questioningly" di Jesse Malin ha una sua dignità cantautorale, "Now I wanna sniff some glue" riceve una inutile riverniciata trendy dai Whale e "Bonzo goes to Bitburg" è un punto di domanda. Probabilmente Wayne Kramer ha voluto giocare sullo stravolgimento a sorpresa: intenzione buona, risultato discutibile. Gli altri invece si attengono al copione senza strafare con esiti più o meno buoni. Fra gli episodi riusciti spiccano gli Hellacopters, che ripescano un brano minore come "What'd ya do", i Backyard Babies con "Pet Semetary" (energica, più vicina al modo in cui i Ramones la suonavano dal vivo che alla versione in studio) e i Toilet Boys con "Carbona not glue". In definitiva, "The song Ramones the same" è un disco non indispensabile ma gradevole. Un solo dubbio: la presenza di Per Gessle dei Roxette era proprio necessaria?

(Paolo Giovanazzi)

TRACKLIST

01. Rockaway beach - Sahara Hotnights
02. The KKK took my baby away - Cool Millions
03. Blitzkrieg bop - Sort Sol
04. I remember you - The Nomads featuring Kissettes
05. Havana affair - D.A.D.
06. What'd ya do - Hellacopters
07. I wanna be your boyfriend - Per Gessle
08. Mama's boy - Satirnine
09. I just want to have something to do - The Dictators
10. Mental hell - Sator
11. Now I wanna sniff some glue - Whale
12. I'm not afraid of life - Wolf
13. Bonzo goes to Bitburg - Wayne Kramer
14. Carbona not glue - Toilet Boys
15. I believe in miracles - Maryslim
16. I can't make it on time - Wilmer X
17. The return of Jackie and Judy - Danko Jones
18. Pet semetary - Backyard Babies
19. Questioningly - Jesse Malin
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.