«ONLY A WOMAN LIKE YOU - Michael Bolton» la recensione di Rockol

Michael Bolton - ONLY A WOMAN LIKE YOU - la recensione

Recensione del 16 apr 2002 a cura di Paola Maraone

La recensione

Difficile restare folgorati dall’ultima prova di Michael Bolton, “Only a woman like you”, uscita per la Jive dopo il divorzio dell’artista dalla Sony-Columbia. Che sia giunto il momento; che la misura sia colma? Probabile, se si considera che ormai Bolton (ma il vero cognome, poco “radio-friendly”, era Bolotin) è sulla breccia da trent’anni. Certo, non lo si direbbe: il personaggio tenta la carta del giovanilismo, proponendosi ancora come seduttore ideale e occhieggiando, tenero ma virile, dalla copertina del suo ultimo CD. Che comunque resta un lavoretto discreto, che mantiene quello che prometteva: Bolton conserva abbastanza saldo il suo posto nella nicchia della musica pop-romantica, infilando una ballata dietro l’altra, senza grandi sconvolgimenti né rivoluzioni: sembra quasi che scriva (e canti) canzoni seguendo unicamente il principio del “nulla si crea, nulla si distrugge”.
Del resto, dopo una vita passata a inseguire le vette delle classifiche, è difficile continuare a reinventarsi diversi ogni volta. Le canzoni di “Only a woman like you” non sono brutte: ma sono familiari, già note, e questo può essere un problema. L’impressione è che Bolton non sappia o non possa rimettersi in gioco, e preferisca restare su un sentiero già tracciato: anche l’escamotage della versione italiana di un brano (proprio quello che dà il titolo all’album, riadattato e prodotto per l’occasione dal veterano Tony Renis) è un giochetto azzeccato, ma nulla più. Se è vero che il valore di una ballata romantica risiede nella sua capacità di commuovere, allora Bolton è parecchio lontano dal suo obbiettivo. Fermo restando il fatto che in “Only a woman like you” non c’è nulla di sgradevole, anzi. E che se questo fosse il disco di un esordiente, il commento sarebbe: dolce e carino. Aspettiamo di sentire il suo prossimo lavoro...


Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.