«VERSUS - Kings of Convenience» la recensione di Rockol

Kings of Convenience - VERSUS - la recensione

Recensione del 03 dic 2001

La recensione

E' mai esistito il New Acoustic Movement? Forse solo nell'immaginazione della stampa inglese. In fin dei conti si tratta di gruppi che fanno ciò di cui è fatta la musica popolare, da sempre: canzoni con le chitarre acustiche.
Di questo presunto movimento, i Kings Of Convenience sono uno dei nomi di punta: il loro disco di debutto “Quiet is the new loud” è stato accolto con favore: un buon disco, figlio di Simon & Garfunkel.
Di ben altra pasta, però, è questo “Versus”; un progetto in cui i brani del disco vengono remixate da nomi noti e meno noti. le canzoni dei norvegesi, ben scritte e ben cantate ma alla lunga un po’ noiosette, in “Versus” prendono vita rivelando nuove sfaccettaure swingate, jazzate, elettroniche o semplicemente più colorite.
L’unione tra musica acustica e strutture danzereccie ormai va molto di moda, ed è stata ampiamente sperimentata con successo da nomi come Beth Orton e David Gray. I Kings of Convenience non hanno scoperto nulla di nuovo, insomma. Ma con questo lavoro dimostrano che la loro musica è in grado di reggere il confronto e di prestarsi anche a nuove sonorità che non siano quelle di archi e chitarre. Con un pizzico di coraggio in più questo “Versus” poteva essere anche meglio: in scaletta sono presenti sei brani già pubblicati in diverse forme e un paio di diverse versioni della stessa canzone. Se si fossero evitate queste ripetizioni, e si fosse magri pensato ad una scaletta remixata di “Quiet is the new loud”, il risultato sarebbe stato ancora più pregevole di quello già notevole che abbiamo sottomano.

(Gianni Sibilla)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.