«AD UN PASSO NEL VUOTO - Circo Fantasma» la recensione di Rockol

Circo Fantasma - AD UN PASSO NEL VUOTO - la recensione

Recensione del 16 nov 2001 a cura di Luca Bernini

La recensione

Terzo album per la formazione lombarda, che grazie alla produzione di Giorgio Canali (chitarra degli ex-CSI, e produttore di Verdena, Santo Niente, Yo Yo Mundi, Wolfango) irrobustisce la portata dei suoni senza dimenticare il proprio bagaglio maggiormente folk e acustico. “Ad un passo dal vuoto” suona come un buon disco di rock, forse un po’ troppo derivativo, a giudicare da quanto chiaramente si avvertono le influenze che sembrano segnare profondamente la musica del gruppo: Yo Yo Mundi da un lato e Gang dall’altro. Del gruppo di Acqui Terme il Circo Fantasma sembra aver adottato la stessa mise combat folk, fatta di fisarmoniche e melodie essenziali, cantate con un piglio a volte un po’ retorico, mentre dei Gang è proprio la grammatica musicale, la scrittura, a prendere spazio nelle canzoni del Circo anche a livello di soluzioni melodiche e di accordi. Per il resto, nonostante abbia lasciato scorrere l’album per una decina di volte nel lettore cd, confesso di averci capito ben poco rispetto a quello che speravo, se non che preferisco di gran lunga tutto ciò che in questo album non sembra ricordarmi nient’altro. Tipo “Sogni che non ritornano”, ad esempio, o l’iniziale “L’abitudine”, per non dire di “Parole che sfuggono” e “Inseguendo un’altra strada stanotte”. Ma in generale non è molto quello che ho in mano per poterne parlare con entusiasmo, per cui non lo farò. Ci sono delle cose buone, certo, ma in generale il Circo Fantasma viaggia orientato su una proposta abbastanza ermetica, e inoltre sembra privo dell’appeal e dello smalto esistenziale che permea prove di altri gruppi colleghi di strada, dai Marlene Kuntz ai Verdena. Qui c’è ancora da rivedere parecchio, soprattutto sul versante compositivo: al terzo album non ci si può accontentare di un pareggio.


Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.