«PRIVATE RADIO - Billy Bob Thornton» la recensione di Rockol

Billy Bob Thornton - PRIVATE RADIO - la recensione

Recensione del 16 ott 2001

La recensione

Se il nome di Billy Bob Thornton non vi è nuovo, ma non riuscite a ricondurlo a niente di musicale, non preoccupatevi: è normale, visto che l’uomo di cui stiamo parlando è anzitutto un autore, un attore e un regista (in quale ordine di importanza decidetelo voi). Inoltre è il recente e attuale marito di Angelina Jolie, da lui conosciuta proprio sul set di un film. Insomma, quel che si suol dire un personaggio: al punto che questo album, nonostante il feeling amatoriale che lo attraversa tutto dall’inizio alla fine, si ascolta come un vero disco, discendente diretto di quella musica chitarrosa e desertica, in una parola southern, che può legare tra loro atmosfere alla Ry Cooder con episodi waitsiani e altri maggiormente country (Dwight Yoakam è uno degli ospiti del disco). Il nostro Billy sfodera una voce, soprattutto nei parlati, che rende chiaro e lampante il motivo per cui abbia fatto breccia nel cuore di Angelina, alla cui bellezza e personalità sono peraltro dedicate due canzoni, la seducente “Forever” e la più classica e ‘frontale’ “Angelina”. Per il resto ci muoviamo su terre piacevolmente inclinate verso il country, con venature blues rurali e a tratti boogie, come dimostrano abbondantemente brani come “That mountain”, “Smoking in bed” e un brano che sembra uscito dal repertorio di Tom Petty quando gioca con le canzoni dei Byrds, “He was a friend of mine”. Una citazione d’obbligo per il brano conclusivo dell’album dopo il lungo e splendido spoken di “Beauty at the back door”. Si tratta di “Lost highway”, cover del celeberrimo brano di Hank Williams da cui prende il nome proprio la casa discografica di Thornton. Bravo a Billy Bob Thornton, che in questo album decide di rimanere un dilettante di talento e se la spassa un mondo, mettendo in scena la sua radio privata.

(Luca Bernini)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.