«DEEP SHADOWS AND BRILLIANT HIGHLIGHTS - H.I.M.» la recensione di Rockol

H.I.M. - DEEP SHADOWS AND BRILLIANT HIGHLIGHTS - la recensione

Recensione del 12 ott 2001

La recensione

Se riuscite a farvi un’idea di come potrebbe suonare una band come i Bon Jovi che schierasse come cantante una sorta di David Sylvian, potete agevolmente immaginare che tipo di risultato musicale offrano gli H.I.M., simpatico pastiche rock, dark e pop in salsa finlandese. Capitanati da Valo, rockstar tenebrosa con pose da pornostar mancata, i cinque finnici riescono nella nobile impresa di scrivere e suonare un pop rock dai riferimenti (Zeppelin, Kiss, Sabbath) molto più nobili dei risultati, infinitamente più pop. Forse pesca nel giusto chi definisce la loro musica “love metal”, anche se i tempi di Lita Ford sono finiti da un pezzo e i brani degli H.I.M., tra le loro molteplici influenze, risentono pure di quelle altrettanto ghiacciate dei cuginetti A-Ha, non proprio un prototipo di furia metallica. A proposito di Metallica, su questo disco la loro ombra aleggia in modo a dir poco inquietante, fino a farsi quasi persona nella conclusiva “Love you like I do”, un simil derivato di “Until it sleep” in quanto ad atmosfere e progressioni armoniche. “Deep shadows and brilliant highlights”, però, ha dei pregi - anche se chi ha letto la recensione fin qui non li avrà ancora individuati -, il principale dei quali è che è un disco piacevole. Detta così, è un po’ generica, me ne rendo conto, ma in realtà - se ci pensate - i confronti e i miscugli sono talmente impegnativi che riuscire a venirsene fuori con un album piacevole, radiofonico, buono da ascoltare in casa, con qualche sferzatina di energia e un paio di bei momenti è cosa tutt’altro che facile. Valo e i suoi ci riescono, buon per loro, e anche se è azzardato scommettere su questo disco pronosticandogli un successo pari a quello del precedente “Razorblade romance”, non si può non dire che “Deep shadows...” ha delle frecce al suo arco per piacere. Che torni di moda il “love metal”?

(Luca Bernini)

TRACKLIST

01. Salt in our wounds
02. Heartache every moment
03. Lose you tonight
04. In joy and sorrow
06. Close to the flame
07. Please don’t let it go
08. Beautiful
09. Don’t close your heart
10. Love you like I do
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.