«DANCING TO A DIFFERENT DRUM - Funkadelica» la recensione di Rockol

Funkadelica - DANCING TO A DIFFERENT DRUM - la recensione

Recensione del 18 set 2001

La recensione

Un progetto italiano di respiro internazionale, finalmente, che intercetta abilmente il dilagare della scena underground asiatica anche nel nostro paese, soprattutto a livello di sound system e serate dedicate in varie città d’Italia. Stiamo parlando di una delle tendenze più interessanti della scena musicale inglese, il filone trip hop - drum ‘n’ bass ispirato dai suoni e dalla cultura asiatica, portato alla ribalta all’inizio degli anni ’90 da gruppi come Transglobal Underground, Asian Dub Foundation e Fun-da-men-tal. Feel Good Productions è il nome della ditta (due dj piemontesi, che vivono in una cascina sulle colline di Alba) che dal 1997 ha fatto debuttare la serata Funkadelica, accolta con sempre crescente successo e dedicata a presentare una proposta etnodance a tutto tondo, che mantiene ben ancorate le sue radici nel suono angloasiatico. Funkadelica ospita ben presto personaggi di culto della scena inglese(David Hewitt, Nelson Dilation, DJ Pathaan, MIlky Bar Kid), appartenenti al soundsystem Asian Underground Collective, La cui attuale formazione è composta oltre che da Feel Good Productions, da DJ Badmarsh (Outcaste Rec.), MC Daddy E (Earthtribe) e dalla danzatrice ufficiale di Anokha Solange Raulstone. Sostenuto da un ottimo brano di apertura come “The feel good vibe”, già scelta da MTV come colonna sonora del suo spot “Ibiza 2001” e in pressante rotazione video sulle altre emittenti, “Funkedelica” è un album che gioca le sue carte lungo l’ascolto, offrendo una panoramica di alcune tra le migliori teste pensanti della musica da dancefloor asiatica: Nickodemus (resident DJ al “Turntables on the Hudson”), DJ Badmarsh, Bollywood Brass Band, DJ Knuf (dj di “Hot 4 tandoori”), Nelson Dilation (già DJ per Natasha Atlas, Transglobal Underground), Solar Spirit (Pathaan e Lenny della Ibizarre Records). Un album perfetto da ballare, per appassionati di bhangra e non solo, e per quanti considerino il sound dell’underground asiatico decisamente spicy.

(Luca Bernini)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.