«EL RETURN OF EL SANTO - King Chango» la recensione di Rockol

King Chango - EL RETURN OF EL SANTO - la recensione

Recensione del 25 mag 2001

La recensione

I re della guerra e gli alternativi della scena latin newyorkese ritornano in pista, dopo cinque anni di silenzio (il loro disco d’esordio è del 1996) con un altro esplosivo mix di suoni che fanno pensare a una forma sempre più espansa di meticciato e potrebbero far gridare a una versione più arrabbiata e punk di Manu Chao. Non avrebbe potuto essere altrimenti. Già il fatto che il disco sia dedicato a El Santo, ovvero a una delle icone riconosciute del wrestling messicano, fa pensare a una visione ruvida e violenta delle cose. Se a questo ci si aggiunge una propensione al rock, un’innegabile attitudine punk, si può capire quanto “El return of el Santo” suoni molto energico. Si badi bene però: “El return” non è un disco ska-core. L’album infatti mescola ska ma anche funk, dub, trip hop, drum’n’bass, ragamuffin e altro ancora. Basta pensare che i King Chango hanno coinvolto un produttore e DJ come Ramon Nova per capire quanto siano sensibili ai suoni dell’electronica, del mariachi, del mambo, della samba e della cumbia. Se tutto questo va a collidere con i ritmi indiavolati del drum’n’bass (in "Tu veras"), poi impreziosito dagli allegri arrangiamenti per fiati pensati da Ozomatli (in "Best dressed pimp" e "Full time business"), si comprende quanto il meticciato a 360°, più che una vaga idea di alternative rock latino, sia il vero obbiettivo di questo album.

(Gian Paolo Giabini)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.