«WHAT'S GOING ON - Marvin Gaye» la recensione di Rockol

Marvin Gaye - WHAT'S GOING ON - la recensione

Recensione del 07 mag 2001

La recensione

Recensire una ristampa non è sempre facile. Vuoi perché spesso ci si trova di fronte a classici di cui è già stato detto tutto. Vuoi perché, spesso e volentieri, le case discografiche raschiano il fondo del barile, pubblicando l’impubblicabile per spennare i fan. In questo caso, ci si trova decisamente di fronte alla prima casistica, non alla seconda.
Il disco in questione è imprescindibile, uno di quelli da avere assolutamente in ogni discografia e la ristampa vale la pena avere anche se si ha già l’originale.
Con “What’s goin’ on” l’anima tormentata di Marvin Gaye ha fatto diventare adulto il soul: una volta acquistato un margine di potere creativo (che spesso gli artisti della Motown non hanno avuto), Gaye crea un concept album in cui mette la sua musica di fronte al disagio sociale di un periodo. Un vero capolavoro, non solo nell’impegno ma anche nella musica, che trascende ogni genere e classificazione.
Non è certo la prima ristampa di questo disco, sicuramente è una delle più importanti. Non solo per la lussuosa confezione o per le abbondanti note descrittive di commento, aggiunte che di solito mascherano operazioni commerciali prive di nuovo contenuto musicale. No, questa ristampa vale una segnalazione per la musica. Date un’occhiata alla tracklist qua sotto e dovrete ammettere che il titolo di “deluxe edition” è ampiamente meritato: tutto il disco completo, ovviamente, nella versione in cui venne pubblicato nel 1971. Più il mix originale di tutte le dieci canzoni, quello che venne scartato: ed è un piacere ascoltare e notare le differenze. Poi, oltre alle versioni su singolo di alcuni brani e un inedito, un secondo disco dal vivo registrato nel 1972, qualche tempo dopo l’uscita di “What’s going on”. E la chicca è il medley iniziale in cui i successi degli anni ’60 vengono reinterpretati e stravolti. Segno che dopo questo disco, la musica nera non è stata più la stessa.

(Gianni Sibilla)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.