«900 - Casa del Vento» la recensione di Rockol

Casa del Vento - 900 - la recensione

Recensione del 15 apr 2001

La recensione

La strada della Casa del Vento corre parallela a quella dei Modena City Ramblers da una decina di anni. Con “900” le due strade si sono ora incrociate e in effetti all’ascolto risulta evidente che i due gruppi si muovono su un terreno comune. Cisco Bellotti, cantante dei M.C.R., si è unito alla Casa del vento per un progetto che dal punto di vista artistico dovrebbe, nei fatti, ricalcare quello dei M.C.R., prossimi ad un rinnovamento della loro proposta. Così, insieme alla Casa del Vento, Cisco prosegue il suo cammino lungo i sentieri di un folk-rock barricadero fortemente politicizzato che, come si evince dal titolo, analizza il secolo appena concluso rivitalizzando fatti storici, idee, sentimenti e valori che sembrano dimenticati. I riferimenti all’omonimo film di Bernardo Bertolucci sono evidenti in “Novecento” (introdotta dalla voce di Rigoletto che annuncia la morte di Giuseppe Verdi). Ma soprattutto, in questo disco ci sono la memoria storica (“Notte di San Severo”), la rabbia (“A las barricadas”, liberamente tratta da una canzone anarchica spagnola degli anni ’30), l’antimilitarismo (“Carne da cannone”), il desiderio di fuga (“Pioggia nera” e “Partendo da Est”), la consapevolezza del presente (“Circus La Pauvreté”) e la delusione di chi vede fallire i propri ideali (“Brucia la città”, “Tra cielo e terra” e “Il fiume”). I riferimenti musicali sono fondamentalmente gli stessi dei M.C.R.: le melodie irlandesi, la tradizione musicale italiana, qualche puntata nello ska (“Io no”) o nella musica araba (“Partendo da Est”) e i riferimenti ad artisti italiani come Fabrizio De André (“Carne da cannone” e “Brucia la città”), C.S.I. (“A las barricadas”) o Bandabardò (“Circus La Pauvreté”). Il tutto reso con una strumentazione acustica supportata da una ritmica di basso e batteria. Un lavoro che percorre strade musicali già battute ma che dà spunti di riflessione a chi ancora avesse voglia di pensare.

(Diego Ancordi)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.