«BISCUIT BARREL FASHION - Gnac» la recensione di Rockol

Gnac - BISCUIT BARREL FASHION - la recensione

Recensione del 12 apr 2001

La recensione

Mark Tranmer è l’altra metà di Montgolfier Brothers. Qualche mese fa lo abbiamo visto alle prese con il primo disco del duo (“Seventeen Stars”). Il raggio d’azione però era molto differente da quello in cui si muove oggi con il progetto solista Gnac. Se infatti con Montgolfier Brothers Tranmer si prefiggeva di rivedere in maniera estatica la tradizione folk inglese, qui, armato di tastiere (vintage, giocattolo, digitali e analogiche), sembra essersi concentrato su ipotetiche colonne sonore per film anni ‘60, a metà strada tra lo spionaggio, il melodramma e il soft porno. La forma stessa dei 15 brani (tutti rigorosamente strumentali) porta naturalmente in un ambito da colonna sonora o, meglio ancora, verso quell’universo di sonorizzazioni che gravita in territori easy listening e space age pop. La mancanza quasi totale di ritmiche fa il resto. E così Tranmer delinea immaginarie sonorizzazioni in cui riecheggia una visione surreale e post moderna del medioevo (garantita dal suono di un harmonium come piace a molti fan dell’easy listening di oggi), dove si possono facilmente notare similitudini con il lavoro indimenticabile di John Barry in film come “Ipcress” (vedi brani come “I think I think too much”), in cui l’autore sembra voler spiccare il volo oltre manica, in Francia, per immergerci in atmosfere da commedia soft d’oltralpe (in “The thrill of gambling”), senza dimenticare certe melodie da saga melò italiana (“Biscuit barrel fashion”, una suite che avrebbe potuto far parte della colonna sonora di “Il Padrino”) e strizzando l’occhio anche a sonorità e vibrazioni contemporanee che rimandano subito al chill out e alle astrazioni sonore degli Air (in “Eighteeen century quiz show”). Il risultato è un’ora e più di easy listening da sonorizzazione, sottofondo piacevole per film che ognuno di noi si può immaginare nella propria testa.

(Gian Paolo Giabini)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.