«THE LAST DOG AND PONY SHOW - Bob Mould» la recensione di Rockol

Bob Mould - THE LAST DOG AND PONY SHOW - la recensione

Recensione del 02 set 1998

La recensione

Rock senza fronzoli, portato avanti con un eclettismo e una dedizione ammirevoli. Quando parte il nuovo album di Bob Mould la prima cosa che viene in mente è che l’autore di quel disco è nato per fare questo, tanta è la semplicità e la dimestichezza con cui inanella accordi che formano strofe e ritornelli e poi ancora strofe e ritornelli. Rispetto alle sue precedenti opere come solista, ma anche rispetto ad alcuni lavori degli Sugar, "The last dog and pony show" è un disco eccezionalmente solido e posato, denso di momenti introspettivi sempre comunque accompagnati da una grinta potente nelle esecuzioni. La brillante partenza di "N#1" non è un caso, anzi: tutto l’album è un susseguirsi di rock asciutto e a tratti quasi urlato, che si insinua sotto pelle e conquista subito. Bob Mould, 37 anni, una vita passata dietro al microfono con la chitarra in mano, prima con gli Husker Du, poi con gli Sugar e nel frattempo anche da solo, da fondo alle sue storie in un disco fortemente chitarristico, caratterizzato a tratti dall’uso di campionamenti che è lo stesso autore a dirigere. Stato di salute del rock? 8 in un disco così, che non si risparmia nelle aperture al nuovo e convoglia tutto in un suono che al suo centro ha soltanto grande energia. Straconsigliato.

Track list:

  • New #1
  • Moving trucks
  • Taking everything
  • First drag of the day
  • Classifieds
  • Who was around?
  • Skintrade
  • Vaporub
  • Sweet serene
  • Megamanic
  • Reflecting pool
  • Along the way
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.