«NO SUCH PLACE - Jim White» la recensione di Rockol

Jim White - NO SUCH PLACE - la recensione

Recensione del 09 mar 2001

La recensione

“Questa è una folle lettera d’amore a tutte quelle anime perse là fuori che non vorrebbero stare dalla parte del torto ma che non trovano una via per la ragione”. Così Jim White definisce questo suo secondo lavoro, che segue di quattro anni l’uscita del precedente “Wrong eyed jesus” e ne conferma le ottime doti compositive. White è personaggio abbastanza insolito, non solo per la scena alternative country in cui viene classificato, vissuto all’ombra di un’educazione estremamente rigida, di quelle che immancabilmente suscitano reazioni incontrollabili e creano personalità dominate dal cinismo e dalla sfiducia nel prossimo. Così, Jim, ha prodotto una serie di “canzoni di rabbia e redenzione, sogni e depravazioni, macchine morte e cuori infranti” affidate a inquietanti titoli come “God was drunk when he made me” o “Ghost-town of my brain”. Forse tutto ciò ha attirato l’attenzione della Luaka Bop, l’etichetta di David Byrne, personaggio troppo geniale per non accorgersi del valore di Jim White. Le belle composizioni di Jim sono ispirate alle radici americane e assumono una veste particolare sotto la produzione dei Morcheeba, di Andrew Hale (Sade), di Sohichiro Suzuki (Yellow Magic Orchestra) e Q-Burns Abstract Message. La materia roots oriented viene dunque curiosamente resa in una veste moderna da improbabili collaboratori che riescono a lavorarla con cognizione di causa e a fare di “No such place” un disco piacevole e interessante.


(Diego Ancordi)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.