«NOI NON CI SAREMO - VOL.1 - C.S.I.» la recensione di Rockol

C.S.I. - NOI NON CI SAREMO - VOL.1 - la recensione

Recensione del 19 feb 2001

La recensione

Non è una raccolta, né un testamento. I CSI non ci sono più, lo si sapeva già, e questo disco ce lo ricorda soprattutto nel bene e anche un po’ nel male. Il male corrisponde ovviamente a quel senso di nostalgia che si prova alla fine di una grande storia. Il bene corrisponde invece a tutti quanto di buono hanno fatto Giovanni Lindo Ferretti, Massimo Zamboni, Gianni Maroccolo, Ginevra DiMarco, Francesco Magnelli, Giorgio Canali e Gigi Cavalli Cocchi.
Ma, appunto, questa non è una semplice antologia. Non riassume la faccia più nota e più ovvia del gruppo, quella più conosciuta, quella dei tre dischi di studio “Ko de mondo”, “Linea gotica” e “Tabula rasa elettrificata”. “Noi non ci saremo” racconta invece la vitalità e la complessità del gruppo, attraverso operazioni e apparizioni che possono sembrare minori, ma non lo sono. Il rapporto con la tradizione autoriale italiana: “Noi non ci saremo” e “E ti vengo a cercare”, quest’ultima registrata nel concerto di commemorazione di Fenoglio ad Alba. Il rapporto con la letteratura e la terra: la lettura musicata di un brano dello stesso Fenoglio; La relazione con la musica dei balcani: la stupenda versione di “Fuochi nella notte di S. Giovanni” con la banda di Bregovici e l’altrettanto bella versione di “Ederlezi”, sempre di Bregovic; la forza dal vivo di “Forma e sostanza” e la cupezza in studio di “Intimisto”.
Insomma, questo disco racconta come spesso un gruppo sia molto di più di un insieme di persone che fa dei dischi. I CSI sono sempre stati qualcosa di diverso e di più, una comunità fondata su una comune visione, l’esemplificazione perfetta che in musica la somma delle persone è diversa dal valore assoluto dei singoli componenti. Non stupisce che, venendo a mancare uno di essi, la chimica non sia più funzionata. Attendiamo fiduciosi il secondo volume di questo progetto (in uscita in primavera) e speriamo che la magia si ricrei tra i componenti rimasti dei CSI che, non dubitiamo, potrebbero dare vita ad una storia altrettanto interessante e vitale.


(Gianni Sibilla)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.