«THE BEST OF - VOLUME 1 - Silverchair» la recensione di Rockol

Silverchair - THE BEST OF - VOLUME 1 - la recensione

Recensione del 12 feb 2001 a cura di Diego Ancordi

La recensione

Il giovane trio australiano dei Silverchair si è proposto nell'ultimo decennio di recuperare il suono delle band di Seattle, dando così una nuova veste al grunge in decadenza verso la fine del decennio. Daniel Johns, Ben Gillies e Chris Joannou non hanno certo fatto mistero del loro background. Il nome che si sono scelti deriva infatti dalla fusione fra i titoli di due brani dei Nirvana (principale fonte d’ispirazione per la band di Newcastle): “Silver” e “Berlin chair”. Alle grezze sonorità del grunge americano è stato messo il vestito della festa e i tre album finora pubblicati dai Silverchair mostrano una certa evoluzione pur restando simili nella sostanza: suoni duri e produzione accurata. Una doppia antologia dopo soli tre album resta un’operazione un po’ eccessiva, ma se guardiamo in faccia alla realtà a qualcuno potrebbe risultare eccessivo pure il fatto che tre studenti delle medie superiori vendano milioni di dischi! Così, questo “The best of Silverchair – Vol. 1” è diviso in due parti: il primo cd contiene brani da “Frogstomp”, “Freak show” e “Neon ballroom”, mentre il secondo raccoglie una serie di remix e b-side, partendo dalla “Untitled” inserita nella colonna sonora della pellicola cinematografica “Godzilla” per chiudersi con “Spawn”, dall’omonimo film. Una panoramica quindi piuttosto ampia sui cinque anni di attività di una formazione che si è astutamente saputa costruire cinque anni di storia attingendo da materiale già passato di moda.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.