«THE SOUND OF THE MOON - Terri Clark» la recensione di Rockol

Terri Clark - THE SOUND OF THE MOON - la recensione

Recensione del 06 feb 2001

La recensione

Una voce dall’inflessione nashvilliana e uno stile che tradisce origini differenti sono la caratteristica di Terry Clarke, uno dei pochissimi country singer non americani (per la precisione è angloirlandese) a incidere in Texas. Clarke lavora presso i Cribworks Studios di Austin, con alcuni musicisti del giro locale che già conosciamo per il loro servizio al fianco di alcuni rockers statunitensi. Merel Bregante, proprietario dello studio, è ad esempio batterista/percussionista dal passato intenso al fianco di Loggins & Messina, Nitty Gritty Dirt Band e Sunshine Company. Ma ci sono anche Kenny Grimes, Lisa Mednick, Deschamps “Champ” Hood e David Heath.
Clarke è riuscito a ritagliarsi un proprio spazio oltreoceano con le sue ballad, dopo essere cresciuto con il rock’n’roll e il country di Everly Brothers, Johnny Cash e Buddy Holly. “The sound of moon”, inciso per l'italiana Appaloosa, contiene una quindicina di ballate country che non rinnegano le sue origini e che quindi incorporano influenze irlandesi, interpretate con grande coinvolgimento e arrangiate in modo abbastanza classico, con prevalenza di strumentazione acustica, inflessioni blues e ragtime, violini a metà fra l’irish e il nashvilliano, una voce che risente pesantemente dell’influenza di vecchi maestri: come Elvis Presley, Buddy Holly...


(Diego Ancordi)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.