«THE BLUES TREES - Gorky's Zygotic Mynci» la recensione di Rockol

Gorky's Zygotic Mynci - THE BLUES TREES - la recensione

Recensione del 22 gen 2001

La recensione

"The blue trees" potrebbe risultare, forzando un paradosso, "il disco più sperimentale di un gruppo sperimentale". La formazione gallese ci ha infatti abituato, in un decennio di attività, ad atmosfere sì d’avanguardia (pop o rock che sia), ma con un occhio sempre rivolto al passato prossimo (folk) e remoto (musica medievale). Non ci aveva però fatto sentire dischi completamente acustici come questo mini-cd composto da otto acquerelli a tinte pastello. L’idea deriva direttamente dall’ultimo tour "Mynci 2000", che prevedeva per ogni concerto un’apertura unplugged. Anche qui, dunque, la band si pone al di fuori dei canoni comuni, che prevedono normalmente un set acustico a metà concerto o una divisione netta fra una parte elettrica e una unplugged. Così, Euros Child e soci hanno pensato di immortalare questo stile e in otto giorni hanno registrato otto canzoni delicate e senza tempo, tre delle quali strumentali. A metà fra ballate acustiche e folk songs poniamo queste composizioni tenui e leggere come piume, poetiche e a modo loro anche fantastiche, prodotte da Gorwel Owen e più vicine alla tradizione di quanto non sia la media delle produzioni firmate Gorky’s Zygotic Mynci, seppur recanti il loro marchio ben visibile. Ci sono anche una cover degli Honeybus ("Fresher than the sweetness in water") e un brano cantato in lingua gallese ("Sbia ar y seren"). Lasciatevi cullare da queste dolci ballate, e rilassatevi all’ombra degli alberi blu.

(Diego Ancordi)

TRACKLIST

01. The blue trees
02. This summer’s been good from the start
03. Lady fair
04. Foot and mouth ‘68
05. Wrong turnings
06. Fresher than the sweetness in water
08. Sbia ar y seren
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.