«CITYRATS & ALLEYCATS - Bombshell Rocks» la recensione di Rockol

Bombshell Rocks - CITYRATS & ALLEYCATS - la recensione

Recensione del 24 gen 2001

La recensione

Se l’etichetta svedese Burning Heart si può vedere come una cugina scandinava dell’americana Epitaph, i Bombshell Rocks possono rappresentare una versione locale dei Rancid. Non quelli duri e veloci dell’ultimo album, quanto quelli di “And out come the wolves”. Non è davvero difficile vedere l’ombra della band americana in “Cityrats & Alleycats”, a cominciare dall’iniziale “21st century riot”, con un classico ritornello in coro, tra i Clash e una curva da stadio, e un testo vago ma minaccioso, che parla di pressione crescente, città sul punto di esplodere, fiamme nel cielo e vetri sul punto di rompersi. Un quadretto di ordinaria guerriglia urbana, si direbbe. I toni restano più o meno simili per tutto l’album, con un paio di inserti utili a movimentare leggermente le cose, come la pedal steel in “Unstoppable” e l’organetto Farfisa in “Seen it all”, piccoli diversivi che non intaccano l’approccio monolitico dei Bombshell Rocks. In effetti, l’aspetto più sorprendente dell’album è che non risulti fastidioso, nonostante si possa considerare un tentativo di riscrivere in varie versioni “Complete control” dei Clash o “Roots and radicals” dei Rancid. Pur rimanendo nei limiti di una ortodossia rigorosissima, che taglia fuori anche i legami giamaicani che pure di solito costituiscono parte integrante del bagaglio di questo tipo di “combat rock”, la band funziona e ha imparato per bene quello che serve per scrivere canzoni che reggano anche al di là del fuoco di sbarramento delle chitarre. In più, nel passaggio italiano al seguito dei Millencolin ha dato mostra di un buon impatto sul palco e il cantante Msrten fa sfoggio di una grande carica e di un aspetto giusto per farsi notare. Se in futuro arrivassero anche delle idee un po’ più avventurose, potremmo trovarci di fronte a dei fuoriclasse. Per ora, limitiamoci a considerarli degli scolari diligenti.


(Paolo Giovanazzi)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.