«JUST ANOTHER BAND FROM EAST L.A. - Los Lobos» la recensione di Rockol

Los Lobos - JUST ANOTHER BAND FROM EAST L.A. - la recensione

Recensione del 23 dic 2000

La recensione

Un disco che verrà accolto con grande affetto, questo “Just another band from East L.A.”, sia dagli appassionati di musica tradizionale, che da quelli di rock d’avanguardia. Perché i fan dei Lupi (non quelli della Roma, quelli del Barrio!) stanno a metà fra le due posizioni: il folk puro di questo esordio auto-prodotto del 1978 finalmente ristampato (ai tempi venduto solo ai concerti e oggi introvabile pezzo da collezione) e le ruvide contaminazioni avanguardistiche di “Colossal head”, “Kiko” o del recente “This time”. Come i Lobos stessi, i seguaci del rock latino amano la tradizione latinoamericana tanto quanto la materia rock’n’roll, magicamente unite da questa straordinaria band di origini messicane. Agli inizi della loro carriera, i Los Lobos si sono fatti le ossa suonando musica tradizionale messicana, che alle feste sfociava inevitabilmente nel calderone della musica popolare latinoamericana in genere. E questa è la dimensione che ritroviamo nel loro primo album, ancora inciso a nome Los Lobos del Este de Los Angeles. E allora via a superclassici come “Cielito lindo” e una “Guantanamera” che già tradisce nettamente il tocco personale di Cesar Rosas e David Hidalgo; via libera a retaggi di tradizioni più lontane come la boliviana “El cuchipe”, “El canelo” o “Flor de huevo”. Siamo dunque lontani dal ringhio metropolitano che la loro musica ha assunto in seguito, portandoli a essere una band di culto del rock americano con album che hanno fatto scuola come “How will the wolf survive”, “By the light of the moon” e “Kiko”. Tra un “son jarocho” e una “ranchera”, tra un bolero e una guajira, si consuma una fiesta rurale colma di romanticismo mariachi. C’è anche una bonus-track: “El bon bon de Elena”.


(Diego Ancordi)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.