«LUCID DREAMS - Masala Lucid Dreams» la recensione di Rockol

Masala Lucid Dreams - LUCID DREAMS - la recensione

Recensione del 22 ott 2000

La recensione

Lucid Dreams (già Masala) è la sigla dietro cui si celano tre musicisti, Maurizio Dami (tastiere e programmazione), Boliwar Miranda (flauto di bamboo), Ettore Bonafé (batteria e percussioni), attivi sulla scena musicale italiana da quasi 10 anni. Con quattro album all’attivo il trio - sovente accompagnato da ospiti che in questa occasione sono la cantante indiana Aventika Akerkar (“Light India”), il chitarrista fiorentino ex-Neon Ranieri Cerelli (in “Glimmer of town”) e l’asceta laotiano (!) Quang Loong (voce in “Laos song”) – batte da tempo una strada che parte dalla struttura del Raga indiano, essenzialmente modale, per dirigersi verso l’origine comune delle varie forme musicali del mondo. La musica classica indiana, la musica elettronica e il jazz sono le tre principali sfere di riferimento dal cui intersecarsi nasce la musica della band, che offre ampio spazio a tessiture ambient e meditative. A questo proposito, la band Lucid Dreams prende il suo nome dai ‘sogni coscienti, quelli vissuti da svegli, che spesso compaiono nella pratica quotidiana di chi fa un’esperienza meditativa. A tessiture e svolgimenti onirici il disco alterna sterzate e cambi di scena decisamente più netti, in un movimento che vorrebbe richiamare i momenti di coscienza e quelli di abbandono. Il risultato è qualcosa di molto più elaborato di un ‘semplice’ album di musica per meditazione, mentre, sebbene ad un primo ascolto possa dare l’impressione di sfruttare una certa parentela con le atmosfere di quel mondo, è da respingere una contiguità tra la musica contenuta su “Drop 7.3” e la cosiddetta musica new age. Piuttosto coglie nel giusto chi ne enfatizza i richiami techno, oppure sceglie di archiviarla sotto la suggestiva dicitura “raga’n’bass”. “Drop 7.3” è un album affascinante e complesso, capace di vivere pazientemente all’ombra delle occupazioni quotidiane o di prendersi il suo spazio per attrarvi lentamente nel suo mondo.
(Luca Bernini)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.