«YOU'RE THE ONE - Paul Simon» la recensione di Rockol

Paul Simon - YOU'RE THE ONE - la recensione

Recensione del 06 ott 2000

La recensione

“Da qualche parte, in un’esplosione di gloria/il suono diventa una canzone/sono destinato a raccontare una storia/ è ciò a cui appartengo”. Basterebbero queste parole, che arrivano dall’iniziale “That’s where I belong”, a sancire la rinascita di Paul Simon. Invece c’è tutto un disco a dimostrarlo. Si intitola “You’re the one”, ed è la prima prova del cantante da molto tempo a questa parte.
Simon è probabilmente uno dei più grandi cantautori di sempre. Quasi ogni cosa che tocca con la sua chitarra e la sua voce diventa oro. Anche nei momenti meno felici degli ultimi anni (soprattutto quelli di “The capeman”) era una spanna sopra gli altri. Questo nuovo disco non fa che confermare la teoria. “You’re the one” non è un capolavoro, sia detto subito. E’ un buon lavoro di un grande autore. E’ innanzitutto una ricerca delle proprie origini, senza dimenticare le proprie evoluzioni: canzoni semplici e reminescenze etniche (più sfumate di “Graceland” e “Rythm of the saints”, ma sempre presenti) si fondono mirabilmente in “Darling Lorraine” e nel resto del disco. La chitarra elettrica, appena accennata, punteggia le melodie. E poi ci sono i testi, che rinnovano quello “Storytelling” tipico della tradizione musicale popolare americana, spesso andato perso tra nonsense, cut-up, rap e quant’altro si è affacciato nelle parole dei musicisti negli ultimi anni. Non sconvolgerà il mondo della musica, ma fa sempre piacere ascoltare un disco terribilmente “old-fashioned” come questo.
(Gianni Sibilla)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.