«ONKA'S BIG MOKA - Toploader» la recensione di Rockol

Toploader - ONKA'S BIG MOKA - la recensione

Recensione del 17 ott 2000

La recensione

L’album di debutto dei Toploader si caratterizza per una semplicità musicale di fondo che sfiora l’ingenuità eppure è furba, senza averne l’intenzione. Il concetto è semplice: la formazione capitanata dal riccioluto Joseph Washbourn fa una musica che non ha molte pretese di essere alla moda né tanto meno di dire qualcosa di nuovo e men che meno di “impegnato”. I cinque Toploader hanno dato libero sfogo in questo album al loro desiderio di una musica innanzitutto piacevole, di intrattenimento, se possibile che faccia battere il piede per tenere il ritmo. Nel fare questo, i Toploader hanno pescato da quella che è la musica che da sempre ascoltano, dal soul e dal funky, come dal rock e dal pop che strizza l’occhio a certe cose della dance. Ecco allora che l’ascolto massiccio di Led Zeppelin risalta fuori in un brano come “Summer cycle” mentre “Let the people know” richiama alla mente atmosfere alla Jamiroquai e insieme un sound che fa pensare ai Simply Red. “Dancing in the moonlight”, dietro cui c’è lo zampino del leggendario produttore losangelino George Drakoulias, è un inno di party music, stranamente asciutto e essenziale nella sua linea musicale rispetto a brani più ricchi di tastiere, come “Breathe” o i simil-gospel “Higher state” e “Do you know what your future will be?” o ancora i lenti da manuale “Achilles heel” e “Higher state”. La stessa ingenuità che si coglie nei suoni la si ritrova poi spesso e volentieri nei testi, che cercano troppo la rima, finendo nel prevedibile: “true” fa rima con “blue” e, arrampicandosi sui muri, “shelf” sposa “yourself”. Gole spiegate, ritmi preferibilmente marcati, tastiere e chitarre in evidenza, un po’ di retorica nei suoni sempre piuttosto gonfi (come in “Floating away (in the bath tub)”): “Onka’s big moka” è nonostante tutto un album in cui non mancano buone canzoni, in cui si ascolta della musica ben suonata, senza pretese intellettuali ma con tanta voglia di svago.
(Laura Centemeri)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.