«NUTTY PROFESSOR II - THE KLUMPS SOUNDTRACK - Artisti Vari» la recensione di Rockol

Artisti Vari - NUTTY PROFESSOR II - THE KLUMPS SOUNDTRACK - la recensione

Recensione del 08 set 2000

La recensione

Era il 1996 quando nelle sale cinematografiche usciva il film “Nutty Professor” (“Il Professore Matto”), interpretato da Eddie Murphy nei panni del professore di chimica Sherman Klump. Murphy, grazie a un sapiente lavoro di trucchi cinematografici, interpretava non solo quel personaggio ma anche tutti i componenti della famiglia Klump che come lui avevano un problema: l’obesità. A differenza del precedente episodio, in “Nutty Professor II” la storia non ruota più intorno al professor Klump che fa pazzie per diventare snello, ma protagonisti sono i bizzarri personaggi della sua famiglia, ancora una volta tutti interpretati da Eddie Murphy. La bella di turno è Janet Jackson (nel precedente film era Jada Pinkett, moglie di Will Smith), che fa del suo meglio per inserirsi nella pazza famiglia del suo lui.Come per il primo, anche questo secondo capitolo della saga del “Professore matto” dà molta importanza alla colonna sonora, cui hanno contribuito nomi importanti, alcuni dei quali già presenti nella soundtrack del primo episodio. Tra questi i Redman (qui in duetto con Eminem in “Off the wall”), Jay-Z (affiancato da Memphis Bleek e Amil in “Hey papi”), Foxy Brown (nella versione senza censura di “Thong song”, brano di Sisqo) e Montell Jordan (presente con “Do you remember”). Da sempre, poi, le colonne sonore sono un veicolo efficace per far notare nuovi artisti e qui ce ne sono almeno tre - tutti molto diversi tra loro - che meritano una segnalazione: la vena pop prodotta dall’asso Rodney Jerkins per il progetto Shorty 101, quella decisamente new soul di Musiq e la deliziosa Kandice Love. Ovviamente, il posto d’onore nella colonna sonora spetta a Janet Jackson - guidata dagli ormai inseparabili Jimmy Jam & Terry Lewis – con la delicata “Doesn’t really matter”. Ma non si può certo dare minore importanza a pezzi come quello di Method Man, R.Kelly o a Jazz, che si dimostra all’altezza del confronto con l’altro suo socio nei Dru Hill, Sisqo. Le colonne sonore sono ormai una parte fondamentale del mercato discografico e non importa se molte delle canzoni non trovano poi un inserimento effettivo nel film. Spesso, è il caso di ricordalo, le colonne sonore incassano più dei film, anche se questo non è certo il caso di “Nutty Professor II”, film già vincente al botteghino ancora prima di arrivare nelle sale. Importante è stato comunque avere un commento musicale adeguato -nel quale c’è anche posto per un’anticipazione promozionale del nuovo disco di LL Cool J - e questa colonna sonora è quello che ci voleva, perché scorre via liscia e senza impegno, proprio come il film.
(Alessandra Zacchino)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.