«A LITTLE BIT OF SOMETHIN' - Tommy Guerrero» la recensione di Rockol

Tommy Guerrero - A LITTLE BIT OF SOMETHIN' - la recensione

Recensione del 29 lug 2000

La recensione

Cosa ci si può aspettare da un ex-campione di skate cresciuto tra rampe e punk rock, talvolta impegnato con i Jet Black Crayon (formazione del giro degli Isotope 217), e messo sotto contratto dalla trendissima Mo’ Wax di James Lavelle? Come minimo una mezza boiata, soprattutto dopo avere letto l’elenco delle sue influenze, abbastanza scombinato da affiancare Bad Brains, Santana, Tortoise e John Coltrane. Invece, “A little bit of somethin’” non è affatto male. Ha l’andamento narcotico di molte delle produzioni Mo’ Wax e una gradevole veste sonora da registrazione casalinga ben fatta, sobria e priva di orpelli. I pezzi di Guerrero hanno tutti una struttura simile, con una semplice base ritmica su cui si intrecciano le sue parti di chitarra, minimali ma efficaci, fra le quali si insinuano occasionalmente delle tastiere. Il legame con il suono classico dell’etichetta che pubblica il cd si può sentire chiaramente in un pezzo come “Today like everyday”, che avrebbe fatto la sua figura in “Endtroducing…” di DJ Shadow, e in generale nelle cadenze piuttosto lente che Guerrero sembra prediligere, in barba al suo passato contiguo al punk. Quanto al legame con i suoi maestri dichiarati, i più attenti possono scorgere una flebile ombra di Santana in certi fraseggi chitarristici, soprattutto in “Soul miner”, a patto di immaginare il buon Carlos spogliato del suo suono ultrasostenuto e infilato su uno sfondo diverso dal suo latin-rock da stadio. Più evidente è la traccia lasciata dai Tortoise in brani come “Little chin”, anche se Guerrero si muove su strutture meno complicate rispetto alla band americana. d’altra parte, come spiega lui stesso nei ringraziamenti, il suo cervello “ha la misura del buco del culo di una formica, e non si può tenere molto in qualcosa di così piccolo”. Comunque, quello che ci sta è già abbastanza.

Tracklist
“Blue masses”
“Four trk samba”
“Tiny”
“Numb Milleneum”
“100 years”
“Pescadito”
“Azucar”
“Flux and meter”
“It’s raining again”
“Today like everyday”
“Soul miner”
“As the sea holds creatures vast and true”
“So blue it’s black”
“Little chin”

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.