«COME UNA GOCCIA D'ACQUA - Syria» la recensione di Rockol

Syria - COME UNA GOCCIA D'ACQUA - la recensione

Recensione del 11 lug 2000

La recensione

Possiamo anche dirlo: alla signorina Cipressi il critico musicale medio si accosta con qualche preconcetto. E non è solo per la vecchia storia del babbo "pezzo da novanta" della discografia. E' anche, e soprattutto (per quanto ci riguarda), per il percorso da "Nuova proposta" sanremese che, ormai si sa, è ricco di soddisfazioni fino a metà marzo, quando il baraccone della kermesse chiude, e le attrazioni del circo sono costrette a fare i conti con il mondo reale. Dal 1995 a oggi, con i propri trionfi sanremesi Syria si è fatta un nome, ma non molto di più. Ragion per cui, questo disco è un saggio confronto con il vero pop italiano al femminile, quello che strizza entrambi gli occhi alle radio ma cerca innanzitutto di avere una personalità. E da questo punto di vista, sia il produttore Biagio Antonacci che i giovani autori mobilitati hanno lavorato più che bene. Le canzoni sono dieci (poche, per gli standard attuali), ma tutte compongono in modo soddisfacente il puzzle di una giovane interprete che forse non avrebbe nemmeno bisogno di tatuaggi e look "zingaresco cool" per candidarsi a credibile rappresentante di una nuova leva di signorine della canzone. Marina Rei, sorella maggiore, la aiuta a comporre "Maledetto il giorno"; Sarah McLachlan, cugina lontana, la induce a proporre una aggraziata versione di "Angel" ("Tra le braccia dell'angelo"). Sono solo due dei piacevoli momenti di questo disco, che ne propone altri, come "Se t'amo o no" e "O sì o no" di Antonacci, o la grintosa "Dov'è". Syria dà l'impressione di indossare i brani con naturalezza, senza cercare un personaggio. Alla fine, il risultato è un buon disco, qualitativamente superiore a quello di diverse colleghe più celebrate. Brava, brava la ex bambina di papà. Peccato che i tatuaggi siano sinceramente orrendi.

TRACKLIST

08. Dov'è
09. Manca di te
10. Tra le braccia dell'angelo
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.