«S CLUB - S Club 7» la recensione di Rockol

S Club 7 - S CLUB - la recensione

Recensione del 17 giu 2000

La recensione

Prendete i Jackson Five, aggiungeteci due elementi, togliete l'originalità e il brio di un progetto che, ai tempi d'oro della Motown, fece (giustamente) scalpore: otterrete gli S Club 7. Questi giovani, scafati quanto basta, creati a tavolino per l'ennesima operazione commerciale (questa volta in uno sforzo congiunto musical-televisivo: i ragazzi sono stati protagonisti di una serie in 13 episodi) alla fine sono anche simpatici. Peccato un dettaglio: la musica. Che è, come dire, poverella. E che davvero ricorda tanto la Jackson Family, se non fosse che da allora è passato troppo tempo perché l'iniziativa sia, in qualche modo, ancora allettante.
Certo, gli S Club 7 scalano le classifiche. Certo, hanno un sacco di fan (e un sacco di siti Internet). Certo, questa roba non fa schifo, e i ragazzi sono intonati, e hanno belle voci: specialmente la bella Jo, il cui papà cantava Sinatra e che un giorno, ascoltandola, restò senza parole. Il disco poi è pieno di messaggi positivi, di frasi solari, di inni all'amicizia e all'amore. "Viva la fiesta", cantano gli S Club 7, e che fiesta sia. Ma c'è anche "Gonna change the world": cambieremo il mondo, e del resto che altro si può desiderare a 20 anni? Peccato solo che le parole non siano loro, che i pensieri non siano loro, che i brani, agli S Club 7, li abbia scritti qualcun altro. Del resto, "Ecco com'è che va il mondo", cantava Battiato non più tardi di tre anni fa. Riferendosi a cosa? Andate a cercare quella canzone...

TRACK-LIST:

"Bring it all back"
"You're my number one"
"Two in a million"
"S Club Party"
size=2>"Everybody wants ya"
"Viva la fiesta"
"Gonna change the world"
"I really miss you"
"Friday night"
"It's a feel good thing"
"Hope for the future".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.