«EASY TEMPO EXPERIENCE: THE THIRD DIMENSION - Artisti Vari» la recensione di Rockol

Artisti Vari - EASY TEMPO EXPERIENCE: THE THIRD DIMENSION - la recensione

Recensione del 11 giu 2000

La recensione

Il procedimento promette mirabilie: viene scelta una composizione dell'Easy Listening italiano Anni '70, la si affida all'estro creativo dei migliori Dj/remixatori e si ottiene la Neo Lounge del nuovo millennio. Facile? Sembra facile, direbbe l'omino della caffettiera Bialetti: il rischio, in realtà, è di cadere in un "lifting" che cancella gran parte del fascino delle versioni originali creando ibridi che sembrano caricature. Per fortuna la compilation "Easy tempo experience: the third dimension" raggiunge l'obiettivo del "remake - remodel it" con risultati che non fanno una grinza. La "missione impossibile" è stata affidata ad un manipolo di Dj dall'irreprensibile curriculum professionale - fra cui Raphael Sebbag della United Future Organisation, Kid Loco, Gak Sato, Captain Funk, DJ Vadim e Cinematic Orchestra - che si sono messi di buona lena a rivisitare e ritinteggiare brani di Piero Umiliani (la maggior parte), Piero Piccioni, Gian Paolo Reverberi, Lesiman e Stefano Torossi. Pezzi pregiati che in origine appartenevano a colonne sonore di film (“Il corpo”, “Colpo rovente”) e ad ellepì (“Musica elettronica”, “The future sound of Lesiman”, “Feelings”). Ebbene: "Panoramica" di Umiliani, sapientemente rielaborato dalla Cinematic Orchestra, si trasforma in un'Ambient Music che susciterebbe l'invidia di Brian Eno mentre "Colpo rovente" di Piero Piccioni, sottoposto al trattamento di Benja & Fatalis, diventa un'impeccabile fusione di jazz e drum & bass. Particolarmente azzeccate, inoltre, la rilettura funk-rumorista di DJ Vadim su "Walkin' in the dark" di Stefano Treossi, il morbidissimo "rivernissage" di Gak Sato su "Messaggio" (Lesiman) e il restyling in chiave techno di Captain Funk su "Malizie di Venere" (Reverberi). Ma la ciliegina sulla torta, se non addirittura il simbolo di questa raccolta, è "Discomania" di Piero Umiliani: per vent'anni sigla del programma televisivo "Dribbling", nelle mani di Marco Polo Cecere rinasce a nuova vita House con un tocco di esotismo che non guasta mai.

TRACKLIST

01. Panoramica - Cinematic Orchestra
02. Colpo rovente - Benja & Fatalis
03. L'uomo e la città - Raphael Sebbag
04. Elzeviro - Izuru Utsumi
05. Momento ritmico - Open Transport
06. Walking in the dark - DJ Vadim
07. Discomania - Marco Polo Cecere
08. Malizie di Venere - Captain Funk
09. Lady Magnolia - Kid Loco
10. Hard Times – Astronaughty
11. Messaggio - Gak Sato
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.