Ticketmaster, il deficit di bilancio faciliterà la fusione con Live Nation?

Il colosso del ticketing

elettronico ha chiuso l’ultimo trimestre del 2008 con un pesantissimo deficit di 1,07 miliardi di dollari, legato principalmente alle svalutazioni del suo titolo in Borsa dopo lo scorporo dalla società di IAC/InterActive Corp, ma anche a una diminuzione nel numero di biglietti venduti (35,1 milioni, - 9 %) e ai costi sostenuti per finanziare un piano di licenziamenti.

Non tutto il male, però, vien per nuocere, come osserva il giornalista Ethan Smith sul Wall Street Journal: i risultati negativi offrono a Ticketmaster il destro per sostenere che una fusione con Live Nation rappresenta una necessità per riequilibrare il conto economico dell’azienda e riconquistare competitività sul mercato. Nell’ultimo trimestre del 2007 Ticketmaster aveva registrato un attivo di 51,1 milioni di dollari; escludendo il passivo legato alle perdite in Borsa, quello del periodo ottobre-dicembre 2008 sarebbe stato di 9,9 milioni di dollari, inferiore comunque alle previsioni degli analisti. .


Nel presentare i dati al pubblico, il presidente di Ticketmaster Barry Diller non ha mancato di polemizzare con i politici che osteggiano la fusione con Live Nation, accusando in particolare il senatore dello stato di New York Chuck Shumer di aveve utilizzato il caso per farsi pubblicità. “Chi va ai concerti”, è stata la secca replica del portavoce di Shumer, “sarebbe più contento se Diller pensasse a rendere disponibili biglietti a buon mercato, invece di fare battute a buon mercato”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.