Billy Corgan: 'La fusione Live Nation-Ticketmaster è un bene per tutti'

Billy Corgan: 'La fusione Live Nation-Ticketmaster è un bene per tutti'
La prospettata fusione tra Live Nation e Ticketmaster (vedi News), spacca il fronte degli artisti: da una parte i contrari, capeggiati da Bruce Springsteen; dall’altra i favorevoli, con in prima linea Billy Corgan degli Smashing Pumpkins, Eddie Van Halen, i Journey e Seal. Il Boss aveva reso noto il suo pensiero alcune settimane fa, commentando l’increscioso “incidente” di cui Ticketmaster si era resa protagonista in occasione della vendita on-line dei biglietti per il suo prossimo tour americano (vedi News). Corgan, Van Halen e gli altri, invece, sono intevenuti sulla vicenda in questi giorni: scrivendo altrettante lettere al Congresso degli Stati Uniti, che in queste settimane sta raccogliendo documenti e testimonianze a riguardo delle probabili conseguenze che un eventuale merger avrebbe sul mercato, per la concorrenza e per i consumatori. Le quattro missive recapitate alla sottocommissione della Camera dei Rappresentanti che si occupa della vicenda sono di identico tenore, e appoggiano la tesi secondo cui una fusione tra Live Nation e Ticketmaster incoraggerebbe un rapporto ancora più diretto tra gli artisti e i loro fan. “La combinazione di queste società”, scrive Corgan, “mette a disposizione di un artista indipendente uno strumento formidabile per raggiungere i suoi fan secondo modalità nuove e mai sperimentate prima…Si tratta di un nuovo modello che mette il potere nelle mani dell’artista, creando una sinergia dinamica che ispirerà grandi opere e attrarrà una sana competizione”.
Nessuna delle lettere menziona però un dettaglio importante: tutti i firmatari sono clienti di Frontline Management, l’agenzia di Irving Azoff ad di Ticketmaster designato a un ruolo di vertice nell’organigramma di Live Nation Entertainment.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.