Su iTunes un 'pass' per contenuti esclusivi: lo inaugurano i Depeche Mode

Su iTunes un 'pass' per contenuti esclusivi: lo inaugurano i Depeche Mode
I contenuti “esclusivi” e “premium” sono la nuova contropartita con cui piattaforme digitali, case discografiche e artisti cercano di convincere i fan a scegliere la via legale al consumo musicale e al download. Un esempio della nuova equazione (paghi di più e in anticipo, ottieni in cambio quello che altri non hanno) arriva dall’iTunes Pass della Apple, una sorta di abbonamento temporaneo (già sperimentato con la vendita di programmi televisivi sul sito) che consentirà di ricevere gradualmente sul computer di casa brani musicali, videoclip e altro materiale altrimenti non disponibile in commercio. A sperimentare per primi la nuova opzione sono la EMI e i Depeche Mode, in occasione dell’uscita, fissata per il 21 aprile (il 17 in Italia, vedi News), del nuovo album “Sounds of the universe”: acquistando il “pass” al prezzo di 18,99 dollari, si ricevono immediatamente, sotto forma di download, il nuovo singolo “Wrong” e il dub remix di un altro brano, “Oh well”, ad opera dei Black Light Odyssey; altro materiale audio e video esclusivo potrà essere scaricato prima e dopo l’uscita dell’album, disponibile in download contemporaneamnente alla data di pubblicazione ufficiale. Il servizio ha una durata complessiva di 15 settimane.
Ron Werre, neo presidente dei Servizi Musicali della EMI, sostiene che questo sistema “cambierà il modo in cui gli artisti si relazionano con il loro pubblico”. Non si tratta di una novità assoluta, tutt’altro: ma l’iTunes Pass (che Apple utilizzerà presto con altri nomi di punta del panorama pop rock) trasferisce sulla più frequentata piattaforma digitale del mondo una consuetudine finora circoscritta ai siti Web di alcuni artisti e ai loro fan.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.