Quattro bottiglie di vodka al giorno, Irlanda: il ritorno di Mary Coughlan

Cinquantadue anni, non esattamente un’età per poter pensare di sfondare.

Mary Coughlan non s’illude, le basta aver fatto un buon disco. Un disco che le permetterà di fare un po’ di date per poter tirare avanti. Due matrimoni alle spalle, cinque figli, successo quando era sulla trentina, tanti drink, cocaina, violentata quand’era piccola, acidi, un tentativo di suicidio a 16 anni: e questo è solo l’aperitivo. Perché poi per Mary, da Galway in Irlanda, subentrò l’alcolismo, quello duro, tosto, cattivo: quattro bocce di vodka al giorno e trentadue ricoveri in ospedale. Ma la musica non ha mai smesso d’essere una stella polare per Mary, e quindici anni fa ha smesso di avvelenarsi. “Sono stata salvata dalla musica”, dice oggi. La cantante sta scrivendo la sua biografia; è a metà, il titolo di lavoro è “Bloody Mary”. Il suo nuovo album, “The house of ill repute”, sarà pubblicato il prossimo 9 marzo. I demoni che la ossessionavano pare siano stati esorcizzati. L’assistente sociale ha affermato che non ha più bisogno di aiuto. Ma ovviamente tutto ciò che ha passato non può non riemergere nelle parole e nei suoni del nuovo album.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.