Class action in Canada contro Ticketmaster: l'accusa è di bagarinaggio

Class action in Canada contro Ticketmaster: l'accusa è di bagarinaggio
Dopo le pubbliche rimostranze di Bruce Springsteen (e le conseguenti scuse ufficiali del nuovo amministratore delegato Irving Azoff: vedi News), Ticketmaster è di nuovo nell’occhio del ciclone, e per lo stesso identico motivo. Due studi legali canadesi, Sutts, Strosberg di Toronto e Branch McMaster di Vancouver, hanno lanciato contro l’agenzia una class action da oltre 500 milioni di dollari invocando il rispetto delle leggi che in Ontario vietano e puniscono il bagarinaggio. L’accusa formale, in questo caso, è di “cospirazione”, legata al fatto che anche in altre occasioni Ticketmaster ha dirottato gli acquirenti di biglietti “elettronici” dal suo sito ufficiale a quello di compravendita di tagliandi già venduti Ticketsnow, costringendoli a pagare cifre nettamente superiori. Il “casus belli” citato ad esempio dai querelanti riguarda un cittadino di Toronto, Henryk Krajewski, che lo scorso 27 settembre ha acquistato da Ticketmaster due biglietti per un concerto degli Smashing Pumpkins (nella foto): indirizzato dal sito ufficiale a quello di TicketsNow, ha finito per pagare 533,65 dollari invece dei 133 dollari che costituiscono il valore nominale dei due tagliandi.
La causa coinvolge ora molti cittadini dell’Ontario che si sono rivolti a Tickemaster per procurarsi biglietti di concerti. “I nostri assistiti”, ha spiegato una funzionaria di Branch McMaster, “sollevano obiezioni sul fatto che i biglietti per gli spettacoli di maggior richiamo vadano esauriti in pochi minuti per poi diventare immediatamente disponibili, e a prezzi molto maggiori, sul mercato secondario”. “Ed è ragionevole che siano curiosi di saperne di più sulle procedure di vendita”, ha aggiunto Jay Strosberg di Sutts, Strosberg. “Il semplice fatto che Ticketmaster abbia un interesse finanziario nella vendta dei biglietti collocati nel normale circuito di distribuzione come di quelli premium porta a farsi delle domande sul funzionamento del sistema”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.