Un solo festival in UK per PJ Harvey. A pochi chilometri da casa

Un solo festival in UK per PJ Harvey. A pochi chilometri da casa
Quest’anno PJ Harvey parteciperà ad un solo festival in Gran Bretagna. La kermesse si terrà presso i giardini del castello di Lulworth, che curiosamente sorge a pochi chilometri dal posto in cui è nata. Sia il castello sia il villaggio di Corscombe si trovano infatti nella contea del Dorset e distano l’uno dall’altro una manciata di chilometri. La manifestazione, denominata Camp Bestival, è in programma dal 24 al 26 del prossimo luglio. Questi gli artisti finora confermati:
Andy C
Annie Mac
Aerpolane
Barry Peter
Bastila
Benga
Bon Iver
Boys Noize
Candi Staton
Chase And Status (Feat. Takura, Mc Rage & Plan B)
Chic (Feat Nile Rodgers)
Dan Black
Dan Le Sac Vs Scroobius Pip
Dj Derek
Dj Yoda
Drums Of Death
Ebony Bones
Erol Alkan
Frank Tope
Gilles Peterson
Golden Silvers
Greg Wilson
Hayseed Dixie
High Contrast
Hockey
Horace Andy & Dub Asante
Imelda May
Introducing
Laura Izibor
Lucky Elephant
Marina And The Diamonds
Mercury Rev
Micachu
O Death
PJ Harvey
Roots Manuva
Rusko
Scratch Perverts
Silent Disco
Skream
Cuban Brothers
Dub Pistols
Trojan Sound System
Wave Machines
Wild Beasts
Zane Lowe.
Il festival, pur proponendo un cartellone “alternativo”, si differenzia da molti altri in quanto vi sono ristoranti, cibo anche di lusso, docce calde, tende e yurte già pronte.

Come già annunciato (vedi News), PJ Harvey suonerà con John Parish all’Auditorium San Gottardo di Milano il 4 maggio prossimo (vedi News). Alcuni lettori ci hanno segnalato la notevole disparità di prezzi tra la data italiana (da 63,25 a 80,50 euro) e quelle fissate nel resto d’Europa: 22-24 sterline in Gran Bretagna (25-27,5 euro), 38 euro in Olanda, 43 in Danimarca, 45 in Francia. Ne abbiamo chiesto spiegazione al promoter, Roberto De Luca di Live Nation: “Assistere a un concerto a teatro è più confortevole per il pubblico ma, si sa, anche più costoso. D’altra parte altre opzioni, ad esempio l’Alcatraz, quel giorno non erano disponibili”, è stata la sua risposta. “Ricordiamo anche che io, come i miei colleghi, non sono (fortunatamente) sovvenzionato dallo stato e mi prodigo per gestire una impresa in attivo. Perché i concerti di PJ Harvey e John Parish costano meno nel resto d’Europa? Immagino per motivi di capienza dei locali: posti come il Globe di Stoccolma possono contenere fino a 2.600 persone, l’Auditorium di Milano non più di 1.400”.
Resta il fatto che lo Shepherds Bush Empire di Londra è in grado di ospitare circa 2.000 persone, il Bataclan di Parigi 1.500, il Theaterhouse di Stoccarda 1.100, il Paradiso di Amsterdam poco più di mille. E tutti, club e teatri, per il concerto di PJ Harvey e John Parish praticano prezzi di ingresso decisamente inferiori. Perché? Mistero.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.