Terremoto nella live promotion? Forse si fondono Live Nation e Ticketmaster

Terremoto nella live promotion? Forse si fondono Live Nation e Ticketmaster
Altro che il merger Warner EMI: la superfusione di cui si parla in queste ore coinvolge i colossi della musica dal vivo Live Nation e Ticketmaster, partner interessati per dieci anni, poi acerrimi rivali (dopo il recentissimo ingresso del primo nel settore del ticketing e del secondo in quello del management artistico), prossimamente possibili compagni di letto.
A lanciare la notizia bomba delle probabili nozze sono due giornalisti solitamente molto ben informati come Ethan Smith del Wall Street Journal e Peter Lauria del New York Post. La nuova società, senza tanti sforzi di fantasia e per sfruttare la riconoscibilità dei marchi preeesistenti, si chiamerebbe Live Nation Ticketmaster e prenderebbe forma senza trasferimento alcuno di denaro contante da un’entità all’altra. Ovvio che, se così fosse, il panorama mondiale della musica pop rock ne uscirebbe profondamente rivoluzionato: insieme, Live Nation e Ticketmaster contano su legami con centinaia di artisti di alto profilo internazionale e potrebbero contare su molteplici opportunità di ricavi legate al business musicale. Tanto per fare nomi: Live Nation ha in scuderia (con contratti a 360 gradi o comunque “multilaterali”) gente come Madonna, U2, Jay-Z, Nickelback e Shakira mentre la Front Line Management di Irving Azoff, ora assorbita da Ticketmaster, vanta 200 clienti tra cui Eagles, Christina Aguilera, Neil Diamond e Miley Cyrus.
A parte il disegno del nuovo organigramma (chi comanderà, il ceo di Live Nation Michael Rapino o Azoff boss di Ticketmaster Entertainment?), restano dubbi concreti sul buon esito delle grandi manovre, che i rispettivi consigli di amministrazione devono ancora approvare: soprattutto perché la concentrazione di potere che ne deriverebbe potrebbe sollevare obiezioni da parte della Security Exchange Commission (SEC), l’Antistrust americano. Staremo a vedere, restate sintonizzati.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.