Dalla e i suoi progetti: da Whitney Houston a Pavarotti

Dalla e i suoi progetti: da Whitney Houston a Pavarotti
Su tutti i quotidiani in edicola oggi si parla di Lucio Dalla, che ha tenuto banco a Bologna nelle sue molteplici vesti di musicista, autore e discografico. L’articolo più completo è probabilmente quello di Marinella Venegoni su "La Stampa": «Lucio scatenato in mille progetti anticipa qualche chicca sul suo nuovo disco previsto per settembre che seguirà il vendutissimo "Canzoni": anche lui punta diritto verso il mercato estero e soprattutto americano, con due brani in inglese, uno dei quali ha come titolo provvisorio "Thank You". "Finora mi hanno distribuito negli Usa solo fra gli scaffali etnici, invece adesso la Bmg mi lancerà, in gennaio, in un'etichetta più contaminata", spiega con fierezza. Al primo ascolto, con testo in inglese, "Thank You" si rivela un'ampia melodia, però con guizzi inconsueti, e certe curiose venature elettroniche; una di quelle cose, insomma, che vengono fuori a Dalla quand'è in forma. Confessa subito: "Poiché ero autore del programma di Morandi, dietro le quinte ho consegnato una cassetta di questo brano a Whitney Houston, quand'è venuta ospite". Sarà un duetto? "No, per carità. Odio i duetti. Sarà nel mio disco e magari nel suo prossimo; in realtà, l'avevo pensata per Céline Dion che era innamorata di ''Caruso'' e mi aveva chiesto una canzone". Il brano dovrebbe intitolarsi in italiano "Dentro", per rispettare la metrica; è vagamente cinematografico e riecheggia davvero quei grandi standards che fanno impazzire le folle, sull'onda della scoperta della melodia che attraversa gli oceani. (...) Un'altra canzone è in lavorazione, rivela ancora Dalla, per il SuperPavarotti International del Duemila, al quale parteciperanno i maggiori ospiti delle edizioni passate: "L'avevo promessa a Luciano e l'avrà".
"Ma poiché il pop-rock in tutto il mondo è ormai un gerontocomio", come esterna con grande tranquillità, ecco Lucio spostarsi nel suo secondo ruolo, quello di discografico, per lanciare nuovi talenti (i primi sono Stefano Ligi e Stefano Fucili) attraverso l'etichetta "Off Side": "Mi occupo poco dell'ufficio, che ormai va avanti da solo - confessa - ma il segno della Pressing è di dare visibilità ad artisti che non troverebbero mai posto in case discografiche tradizionali". I primi nuovi virgulti sono due personaggi stravaganti: uno, Enrico Papi - autore di "Les étrangers" portata al successo da Patty Pravo e che anche lui canta nel suo primo disco "Out" - è uno psicologo che nella vita si occupa di ragazzi difficili; è pazzamente innamorato degli Anni Ottanta, come ben si sente nell'album. E' riuscito a contattare Dalla per telefono, fingendosi un suo collaboratore: il cantautore si è divertito come un matto all'idea e ha voluto subito conoscerlo, avviando poi il progetto del disco. L'altra promessa, Armando Dolci, è un istrione vero, una simpatica e arruffata montagna di energia che scrive scatenate canzoni pop (il disco s'intitola "Non dormo mai") e nel suo rifugio vicino ai monti campiona galline, mucche e uccellini per metterli nelle canzoni: "Sono arrivato qui senza raccomandazioni e senza una lira, e da sfigato son diventato fortunato", racconta. Lucio è colpito dalla sua capacità naturale di star in scena: "L'abbiamo sbattuto a ''Taratatà'', subito con i R.E.M., e non si è minimamente scomposto"».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
FRANCESCO DE GREGORI
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.