‘Lp’ dei Liberpool (ex Lùnapop): ‘E’ un ritorno alle origini’

‘Lp’ dei Liberpool (ex Lùnapop): ‘E’ un ritorno alle origini’
“Questo album vuole rappresentare l’idea romantica che abbiamo della musica”, è con questa frase che i Liberpool hanno iniziato a raccontare della storia e del loro album d’esordio intitolato “Lp”.
I Liberpool sono al loro primo album, ma di sicuro non sono alla loro prima esperienza discografica: i componenti della band, escluso il batterista Andrea, sono infatti ex musicisti del gruppo dei Lùnapop che nel 2002 si è trovato orfano del leader Cesare Cremonini e del bassista Ballo (vedi News). I rimanenti Gabriele Gallassi e Alessandro De Simone (ce ne sarebbe anche un terzo, Michele Giuliani, ai tempi chitarrista del gruppo bolognese, ora impegnato nella gestione di un locale) hanno da subito continuato a scrivere e suonare musica: “Non ci siamo mai persi di vista, tutti i giorni andavamo in saletta e suonavamo per il piacere di farlo. La fine dei Lùnapop si può definire come la fine di un grande amore: ne rimane sempre un bel ricordo. Nel 2002”, hanno spiegato, “dopo il successo di ‘Squérez’ e dopo il tour ci aspettavamo di registrare il secondo album con Cesare, invece il nostro produttore non ci dava risposte e nulla si muoveva. Non chiedeteci perché è finita, nemmeno noi lo sappiamo e vorremo rivolgere la stessa domanda ai nostri discografici di allora”.
“Lp” è un album pop, fresco ed orecchiale influenzato dal beat: “E’ nato tutto in maniera molto spontanea, ci sono brani che sono nati quindici anni fa come altri nati di recente. E’ un disco che va a riscoprire le origini, la nostra passione per la musica e per tutto quello che rappresenta. Abbiamo curato tutto nei minimi dettagli, dai videoclip – due, “Sotto i portici” dedicata a Bologna, la loro città, e “Onde radio”, singolo uscito l’estate scorsa – alla grafica del disco. Volevamo tornare ad un concetto di album romantico, fatto bene e con il cuore”.
Cosa ha insegnato l’esperienza con i Lùnapop? “Sicuramente è stato un periodo di grande divertimento, ma abbiamo imparato molto, è stata una grande esperienza a livello professionale per via dei concerti e delle situazioni che ci siamo trovati a gestire. Da questo album ci aspettiamo che possa arrivare alle persone, senza strizzare l’occhio a quello che siamo stati in passato perché non c’è nulla di costruito: se avessimo voluto cavalcare l’onda del successo avremmo pubblicato questo album subito dopo lo scioglimento con Cesare e Ballo, invece di questo non ci porta. Abbiamo pubblicato ‘Lp’ in questo momento, quasi dieci anni dopo, perché ci sentivamo di farlo, perché eravamo pronti e il tempo ci è servito per ritrovare la vera passione per la musica e riappropriarci della nostra identità”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.