Londra, Paravella a capo della divisione 'global priorities' della EMI

Londra, Paravella a capo della divisione 'global priorities' della EMI
Pietro Paravella, tra i pochissimi manager discografici italiani di profilo internazionale, ha assunto un nuovo incarico in seno alla EMI (oggi guidata da un altro connazionale trapiantato a Londra, Elio Leoni Sceti): dagli uffici londinesi di Wright Lane guiderà la nuova divisione “global priorities” creata all’interno dell’ufficio marketing con lo scopo di massimizzare il potenziale commerciale delle più importanti emissioni internazionali della società (ma anche quello delle pubblicazioni più importanti a livello locale).
Paravella ricopriva già il ruolo di senior vice president dell’ufficio marketing internazionale della EMI, per cui ha curato le campagne di artisti come KT Tunstall, Moby e Daft Punk, mentre attualmente sta coordinando i piani marketing relativi alle prossime uscite di grossi calibri come Depeche Mode e Lily Allen. In una posizione speculare alla sua opererà da New York Matthew Tilley, mentre una terza divisione “global priorities” verrà destinata alla gestione delle principali uscite di “back catalogue”.
I due team “globali” verranno integrati da tre divisioni marketing regionali che, rispettivamente per l’Europa, il Nord America/Messico e il resto del mondo, seguiranno e coordineranno il lavoro su novità e back catalogue, emissioni internazionali e locali: della divisione europea sarà responsabile Bart Cools, un veterano EMI con oltre 17 anni di servizio e incarichi dirigenziali nel Regno Unito, in Belgio, in Svizzera e in Olanda. Tutti i nuovi ruoli riportano a Sam van der Feltz, presidente global marketing della EMI.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.