NEWS   |   Industria / 20/01/2009

Sing Ring, è italiano il primo portale autorizzato di testi di canzoni in Europa

Sing Ring, è italiano il primo portale autorizzato di testi di canzoni in Europa
Grandi generatori di traffico e pagine viste su portali e siti Web, su Internet i testi delle canzoni sono sempre stati una terra di nessuno votata all’improvvisazione e all’anarchia più totale (all’argomento Rockol dedicò l’anno scorso una piccola inchiesta: Rockol.it ). Un Far West senza regole e senza sceriffi in cui sta per arrivare la prima iniziativa legale e autorizzata, un progetto editoriale integrato e “multipiattaforma” che un’azienda italiana, per prima in Europa, sta sviluppando in accordo con gli editori musicali che amministrano i copyright e rappresentano gli autori. Si chiama Sing Ring e a lanciarlo (tempi previsti: fine febbraio/inizio marzo) è Digital Bees, società del gruppo Digital Magics specializzata nell’ideazione e realizzazione di contenuti digitali e nella ricerca di nuovi canali di diffusione per l’industria della musica e dell'intrattenimento; il suo chief executive officer, Claudio Somazzi, è un professionista ben noto nell’ambiente musicale che per l’occasione si avvale della consulenza e della collaborazione di Roberto Biglia, 29 anni di esperienza nella discografia con incarichi dirigenziali per conto di etichette come Polydor, Zomba, Ricordi e BMG (vedi News).
Il servizio, a cui hanno già aderito tutte le major dell’editoria (Warner Chappell, EMI Music Publishing, Universal Music Publishing Ricordi e Sony Music Publishing), sarà gratuito e consentirà agli utenti la consultazione e la stampa dei testi ufficiali delle canzoni ma anche la loro sincronizzazione in modalità karaoke su basi musicali autorizzate, puntando molto sulle caratteristiche di “community” consentite dalla Rete e sulla localizzazione dell’offerta (con grande attenzione al repertorio nazionale). Gli accordi stipulati con gli editori prevedono come detto la possibilità di utilizzare i contenuti su una molteplicità di canali, Web e mobile, “fisico” e IPTV.