Musica digitale: i dati di iTunes incongruenti con quelli della RIAA

Musica digitale: i dati di iTunes incongruenti con quelli della RIAA
Com’è possibile che l’industria discografica americana abbia appena superato il miliardo di download digitali (vedi News), quando il solo iTunes Store annuncia di essere oltre i 2 miliardi di brani scaricati? Se l’è giustamente chiesto Paul Resnikoff, editore del magazine on-line Digital Music News, provocando l’immediata risposta di Anna Loynes di Scoop Marketing: l’incongruenza numerica, ha spiegato quest’ultima, ha origine da metodi di calcolo differenti.A differenza della Apple, Nielsen SoundScan, l’ente che compila i dati di mercato ufficiali utilizzati dalla Recording Industry Association of America (RIAA), conta come un singolo donwload anche gli “album digitali” che contengono dieci o più file scaricabili sul computer; iTunes, d’altra parte, inserisce nel computo anche i download promozionali e gratuiti.
Per Resnikoff, tuttavia, qualcosa continua a non quadrare e il sistema di conteggi non è al passo con la nuova realtà del mercato: “Oggi”, scrive il giornalista americano, “la matematica è completamente rivoltata. Una ‘spedizione’ digitale equivale essenzialmente alla consegna di un file master, e i negozi digitali trasmettono i loro tabulati autoprodotti alle etichette discografiche e a SoundScan…il che solleva seri problemi di correttezza dei dati dal momento che non esiste un meccanismo super partes di autenticazione”: oggi richiesto a gran voce, secondo Resnikoff, anche da molti discografici.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.