MySpace Music, chiuso l'accesso al sito di playlist-sharing

MySpace Music, chiuso l'accesso al sito di playlist-sharing
Tra industria musicale e Web 2.0 il dialogo continua a essere difficile. Durante lo scorso weekend Warner Music ha cominciato a ritirare da YouTube i video su cui vanta diritti discografici ed editoriali, ritenendosi insoddisfatta delle condizioni economiche previste dal contratto di licenza (vedi News). Nel frattempo, MySpace Music è stata invitata dalle major a eliminare dal suo sito i widget di Project Playlist, un servizio che collega tra loro le playlist di appassionati pubblicate sul Web. Il motivo, in questo caso, non è di natura economica ma riguarda i rischi di pirateria: secondo i discografici, Project Playlist (noto anche come Playlist.com) facilita e incoraggia la violazione dei loro diritti permettendo la diffusione di materiale illecitamente riprodotto.
MySpace Music, joint venture di cui le major discografiche sono azioniste (vedi News), ha conseguentemente deciso di intervenire: “Prendiamo molto sul serio le richieste dei detentori dei diritti, quando ci chiedono di bloccare l’accesso a siti terzi che presumibilmente violano i copyright”, hanno confermato con una nota diffusa alla stampa i portavoce della società che fa capo a News Corp. “Abbiamo valutato le richieste delle major e deciso che è nel nostro interesse non autorizzare la presenza di widget di Project Playlist su MySpace”.
Il servizio continua per il momento a essere ospitato su Facebook; iniziative analoghe, come Muxtape e Mixwit, hanno già dovuto chiudere su insistenti pressioni delle etichette musicali che minacciavano azioni legali nei loro confronti.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.