La PolyGram U.K. chiude la A&M britannica

John Kennedy, CEO della PolyGram U.K., ha siglato un annuncio in data 15 giugno con il quale si comunica che la storica etichetta A&M smetterà di operare come casa discografica a pieno servizio in Gran Bretagna; ciò accade nell’ambito di un piano di ristrutturazione che investe l’intera PolyGram. A occuparsi della nutrita scuderia di artisti A&M saranno, quindi, altre etichette del gruppo, in particolare la Polydor, che si troverà in portafoglio nomi come Sting e Bryan Adams. “Produciamo meno dischi e dobbiamo concentrare le risorse: ciò non implica che la A&M chiuderà”, ha chiosato Kennedy.
Music Biz Cafe Summer: Covid-19, le sfide di artisti e discografici
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.