Marco Argenti lascia Dada: per lui un incarico in Nokia?

Marco Argenti lascia Dada: per lui un incarico in Nokia?
Da poco dimessosi dai suoi incarichi in Dada, dove era consigliere delegato e managing director per l’Area Consumer, Marco Argenti è dato per certo in Nokia, con un ruolo di livello internazionale nel settore della musica digitale. Le sue dimissioni, che la società spiega adducendo “motivi personali”, sono effettive dal 3 dicembre, e Argenti lascerà il gruppo dodici giorni dopo: ma già la settimana prossima, stando ad alcune voci, Nokia potrebbe ufficializzare il suo ingresso in organigramma.
Nato a La Spezia quarantuno anni fa e laureato in ingegneria informatica, dopo un’esperienza lavorativa in Canada Argenti era entrato a far parte del gruppo Dada nel 2001 (inizialmente come presidente e ad di Wireless Solutions); dal 2007 è nel consiglio direttivo del Mobile Entertainment Forum (MEF), organizzazione internazionale che rappresenta gli azionisti di tutte le società che operano nel settore. A proposito delle sue dimissioni dalla carica di consigliere delegato, Dada spiega che il manager “non fa parte di comitati interni al consiglio e, per quanto a conoscenza della società, detiene 56.081 azioni” (su un totale di 16.220.069).
A sostituirlo nell’incarico di md per l’Area Consumer sarebbe Barbara Poggiali, consigliere di amministrazione di Dada SpA e attuale direttore Strategia e Sviluppo di RCS MediaGroup che, come noto, detiene il 48,5 % delle quote della società. Laureata in ingegneria al Massachusetts Institute of Technology (MIT), la Poggiali ha iniziato la sua carriera professionale a Milano nel campo del management consulting, lavorando per McKinsey e Bain & Co. Entrata a far parte della neonata Omnitel (poi Vodafone Italia) nel 1995, nel 2000 ha gestito il consorzio Dix.it in gara per le licenze di telefonia mobile Umts. Successivamente ha prestato servizio presso eBiscom, Telecom Italia e Cable and Wireless; il suo ingresso nell’RCS MediaGroup risale al settembre 2004.
Il cda del gruppo editoriale milanese ha appena rinnovato per altri tre anni il patto di sindacato di Dada, con scadenza nel novembre del 2001, vincolando al 5,4 % la quota del cofandotore e presidente della società Paolo Barberis.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.