'Canzoni per Natale' di Irene Grandi: 'Mi sono stancata di parlare di me'

'Canzoni per Natale' di Irene Grandi: 'Mi sono stancata di parlare di me'

Verrà pubblicato venerdì 28 novembre l’album di cover natalizie di Irene Grandi, la prima cantante in Italia ad aver realizzato un progetto dedicato interamente alle canzoni di Natale: “’Canzoni per Natale’ è un regalo che ho fatto a me stessa e al mio pubblico”, ha spiegato a Rockol la Grandi, “Dopo aver passato un 2007 ricco di emozioni sull’onda del mio disco precedente – 'Irene Grandi.

Hits' – mi è venuta un grande voglia di esibirmi e tornare sul palco, ma questa volta affrontando l’idea di un concept album. Ho pensato ad un tema unitario che diventasse quasi una colonna sonora. Mi ero riproposta di cercare argomenti che mi interessassero, mi ero stufata di parlare sempre di me, avevo voglia di affrontare un argomento più universale e l’ispirazione l’ho trovata ascoltando ‘Feed the world’ di Bob Geldof. Ha segnato un momento della musica importante, ha dato l’idea di artista che si occupa anche di grandi temi che sensibilizzano le persone, e quando ho sentito la frase iniziale ‘It's Christmas time, there's no need to be afraid’ mi sono illuminata pensando che il Natale potesse essere un argomento popolare dove si riscoprono i valori umani”.


All’interno del disco sono presenti diverse cover tra cui alcune famose canzoni natalizie internazionali come “Happy Xmas” di John Lennon, ma anche diverse canzoni italiane come “Canzone per Natale” di Morgan e “Buon Natale a tutto il mondo” di Domenico Modugno: “Ho preso ispirazione da tante canzoni, alcune italiane anche curiose e altre straniere tradizionali. Ho cercato di riprendere questa festività da punti di vista differenti: quello romantico e dolce e quello cinico ed ironico. Chissà, magari è una cosa attuale proprio perché non l’aveva ancora fatto nessuno, ed io me lo auguro perché l’ho fatto davvero con tanta passione”.

Tra le cover spuntano “Qualche stupido ‘Ti amo’” cantata in duetto con Alessandro Gasman e “Oh happy day” in cui partecipano Stefano Bollani, Funkoff e Matte in Trasferta: “La cover di ‘Somethin’ stupid’ nel mio immaginario è una canzone natalizia, anche se in realtà non lo è.

Ho trovato una traduzione di Giorgio Calabrese, autore degli anni Sessanta, che rivisita il brano originariamente di Frank Sinatra con ironia e comicità. Poi Robbie Williams e Nicole Kidman l’avevano rifatta con un videoclip in cui si scambiavano i regali sotto l’albero, così ho deciso di rispondere al loro duetto cantando quella in italiano di Calabrese con Alessandro Gasman. Mi sono molto divertita a rifarla, lui è un grande personaggio, un meraviglioso attore, molto bello ma anche molto solare, è spiritoso e con questa voce un po’ graffiante, non pulitissima, che sono poi le voci che a me affascinano di più. E’ un’esperienza bellissima che è ancora in divenire perché dobbiamo ancora girare un video insieme quindi ci rivedremo, magari anche per fare un po’ di promozione”. “Stefano Bollani invece è un vecchio amico”, ha continuato Irene, “‘Oh happy day’ è una canzone corale e festosa, così ho deciso di riunire alcuni amici della mia zona come i Funkoff, un’orchestra di fiati molto fantasiosa, le Matte in Trasferta, amiche con cui ho lavorato in passato e ho da sempre coltivato il rapporto, ed infine Stefano, che essendo nato ad appena un giorno di distanza da me ci si ritrova spesso a fare delle grandi feste insieme”.


Come si porta in tournée un disco natalizio? “Chiaramente è un progetto che dev’essere concentrato in un mese, tra novembre e dicembre. Per ora parteciperò al grande Concerto di Natale e poi a Santo Stefano suonerò all’auditorium di Roma dove riarrangerò il disco in chiave jazz con l’orchestra di Maurizio Gianmarco. Voglio concentrarmi più sul disco”, ha concluso la cantante, “ma visto che Natale arriva tutti gli anni mi piacerebbe fare a partire dall’anno prossimo una serie di concerti nei teatri… sarà un tour che non avrà mai fine!”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.