Microsoft, per gli abbonati a Zune anche download a tempo illimitato

Microsoft, per gli abbonati a Zune anche download a tempo illimitato
Fino a questo momento l’abbonamento al servizio di musica digitale Zune Pass, 15 dollari al mese, consentiva agli utenti un accesso illimitato ma temporaneo ai 4 milioni di canzoni contenute nel database: non rinnovandolo di volta in volta, si perdeva la facoltà di riprodurre sul lettore digitale anche i brani già scaricati. Da ieri, giovedì 20 novembre, il sistema è stato rinnovato e gli abbonati al servizio di Microsoft hanno la possibilità di conservare a tempo indeterminato dieci brani a loro scelta; essendo in formato mp3, le canzoni (acquistabili anche direttamente “alla carta” dal negozio digitale Zune Marketplace) possono essere trasferite e ascoltate anche su dispositivi di riproduzione diversi dallo Zune Player.
L’offerta di brani mp3 coinvolge già le quattro major più gli aggregatori di musica indipendente IODA, The Orchard e INgrooves: in pratica circa il 90 % del catalogo di Microsoft. La novità delle modalità di funzionamento della piattaforma ha comportato anche una ridefinizione dei contratti di licenza: oltre a spartirsi una fetta degli abbonamenti sulla base delle proprie quote di mercato, le etichette (e per loro tramite gli artisti) riceveranno una somma di denaro proporzionata al numero di download permamenti che le riguardano.
La scelta di innovare la formula di abbonamento, ha spiegato il general manager Zune per il marketing globale Chris Stephenson, è stata dettata dai risultati emersi da alcune ricerche di mercato: molti appassionati di musica avevano infatti indicato proprio nella possibilità di conservare la musica scoperta grazie al servizio una condizione essenziale per decidersi a pagare 15 dollari di abbonamento al mese.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.