Laura Pausini: 'Web, per musica illegale stesso trattamento di pedopornografia'

Laura Pausini: 'Web, per musica illegale stesso trattamento di pedopornografia'
Nel corso di un'intervista rilasciata a Marinella Venegoni su La Stampa in occasione della pubblicazione del suo nuovo album, "Primavera in anticipo" (vedi News), Laura Pausini lancia un pesante j'accuse alla classe politica italiana e si scaglia contro i file sharer musicali: "Vedo che la politica continua ad occuparsi zero della musica, qualunque governo ci sia". E poi l'affondo sulle piattaforme peer to peer: "Dico io: i provider bloccano i siti porno e pedofili, non si potrebbe far la stessa cosa con la musica piratata? Il mio disco è su eMule da una settimana, è una vergogna". (Fonte: La Stampa)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.