'Primavera in anticipo', le stagioni del cuore di Laura Pausini

'Primavera in anticipo', le stagioni del cuore di Laura Pausini
Ecco le personali “quattro stagioni” di Laura Pausini: il suo nuovo album “Primavera in anticipo" - esce oggi, è il primo di inediti in quattro anni – è un disco in cui si alternano diverse atmosfere, rappresentati dall'altalenarsi delle fasi dell'anno. ”Questo è un disco che può essere diviso in stagioni, in cui si susseguono stati d'animo diversi”, racconta via mail a Rockol Laura, che fino a ieri era impegnata in Sudamerica per la promozione del disco, rientrando oggi in Italia per presentarlo anche ai media di casa. “Dall'inverno”, continua, “che è il dolore, poi l'autunno sinonimo di riflessione, l'estate che è la libertà e la primavera, infine, che rappresenta la serenità e l’equilibrio interiore”.
“Questo disco racconta un percorso che inevitabilmente è il mio. Un percorso non studiato e cresciuto da solo verso una meta inaspettatamente serena”, spiega. Una serenità che arriva dopo un periodo intenso, quindi: da “Resta in ascolto” (2004) la nostra voce femminile è stata tutt'altro che ferma. La sua ultima pubblicazione è il live “San Siro 2007” di un anno fa, e prima c'era stato il disco di cover “Io canto” (2006). Scritto in larga parte dalla stessa Pausini, è stato prodotto con tre team diversi (il chitarrista/compagno Paolo Carta, Dado Parisini e Celso Valli), vanta collaborazioni inedite. Dal giovane Nicolò Agliardi che co-firma diverse canzoni a James Blunt, che canta nella title-track, a Gianluca Grignani.
“'Primavera in anticipo' è un cd pop-rock come lo intendo io: arioso, energico ma naturalmente melodico”, ci racconta Laura. “Ho seguito questo album passo passo. Mi sono impegnata affinché la musica riflettesse lo stato d'animo di cui parlo e fosse vicina ai testi delle canzoni. Ho spiegato ai musicisti che hanno suonato nell'album che cosa volessero dire le canzoni, quali suoni dovessero privilegiare e l'atmosfera da creare”.
Una Laura sempre più padrona della propria musica e di se stessa, che non ha paura di raccontare: “Ogni canzone ha una storia a sé ma sono tutte legate perché questo album è fortemente autobiografico. 'Invece no', tra tutte le canzoni che ho composto e cantato in carriera, è una di quelle che mi fa più paura ma che allo stesso tempo mi rende più serena... Ho pensato al dolore che le persone provano perché non riescono a dire tutto ciò che vogliono nel momento in cui si ritrovano da sole e senza nessuna possibilità di ritrovare un dialogo. 'Il mio beneficio' è il punto di partenza dell'album, che avevo scritto per 'Resta in ascolto'. Rappresenta uno stato d'animo che non è più mio, ma che se non avessi provato e vissuto, la primavera che canto ora non avrebbe i colori luminosi che ha”.
Il tema “stagionale”, però non si ferma agli stati d'animo, ma sfocia in questioni ambientali, nella conclusiva “Sorella terra”: “Sono molto sensibile al tema ambientale. La canzone è un dialogo diretto con la natura: credo che rispettare il nostro pianeta sia un dovere per tutti e che sia importante sensibilizzare le persone su questo tema. Sono ottimista sul futuro, e credo che il mio pensiero emerga da questo lavoro”.
Molti progetti per il futuro: “Elisa e Giorgia sono le giovani colleghe che stimo di più e per le quali, come già sanno, faccio sempre un tifo spropositato. Infatti il mio prossimo desiderio è proprio fare qualcosa con tutte le mie colleghe, oppure un disco di Natale che ormai da 5 anni cerco di realizzare…”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.