Giusy Ferreri alle aspiranti popstar: senza maturità non c'è X-Factor che tenga

Giusy Ferreri alle aspiranti popstar: senza maturità non c'è X-Factor che tenga
Dopo il successo estivo arriva l'album: “Gaetana” è il debutto sulla lunga distanza di Giusy Ferreri. Una cantante che ormai non ha bisogno di presentazioni: il trionfo al reality show “X-Factor” (seconda ma vincitrice morale) e soprattutto la conferma del pubblico, grazie a “Non ti scordar mai di me”, vero e proprio tormentone.
La premesse per la pressione ci sono tutte, perché molti sono inciampati proprio su queste basi: si dice che i reality show musicali non hanno mai prodotto vere star, in Italia; e poi lo si sa che i tormentoni estivi non garantiscono il successo dell'album, anzi. “Gaetana” potrebbe essere l'eccezione che conferma la regola: merito anche del team che si è costruito attorno a lei, guidato da Tiziano Ferro e dal suo produttore Michele Canova e che si è espanso ad ospiti importanti. Ma lei non rinnega le sue origini TV, anzi: “E' nato tutto con l'esperienza di X-Factor: alla finale pensavo di arrivare con un brano mio e invece con grande sorpresa mi hanno proposto un brano di Tiziano Ferro, che mi aveva visto. Ci siamo confrontati, ci siamo trovati, e da lì sono nate altre cose”, racconta. “Per esempio, abbiamo scoperto di avere in comune una passione per Linda Perry”, spiega. Alla fine l'ex leader delle 4 Non Blondes – ora autrice di altissimo rango – ha concesso due sue canzoni al disco: “Da lì è iniziato il tentativo di coinvolgerla con brani inediti per un'artista italiana”, ricorda Giusy. “E' rimasta sorpresa, e anche un po' intimorita, perché temeva che i testi venissero storpiati nella traduzione. Ha voluto garanzie non solo sulla traduzione, ma anche sulla resa vocale, sugli arrangiamenti. A fine agosto abbiamo passato l'esame...”, dice sorridendo.
“E' buffo tutto questo perché quest'estate mi paragonavano ad sempre Amy Winehouse. Ok, ma io pensavo che l'unica che ho veramente cercato di imitare quando era ragazzina era Linda Perry. Ho sempre desiderato cantare con il suo stile...”.
Tra gli altri ospiti spicca Sergio Cammariere: “Con Sergio è stato più facile, è amico di Fabrizio Giannini, manager di Tiziano. Anche lui aveva seguito 'X-Factor'. Ci siamo conosciuti a Crotone, mi ha dato suggerimenti e consigli e anche se il disco era già molto avanti nella lavorazione siamo comunque riusciti ad inserire una sua collaborazione”.
“Gaetana” non è un titolo scelto a caso. E' il nome con cui Giusy tentò per la prima volta la carriera musicale nel 2005, con il singolo “Il party”, reinciso e incluso nell'album. “Né io né la casa discografica ci credevamo tanto”, ricorda. “Nell'album c'è perché Michele Canova e Tiziano Ferro, vedendo X-Factor, mi hanno riconosciuto come quella Gaetana di 'Il Party' e hanno voluto a tutti i costi includerla”.
In attesa di andare in tour – non prima del prossimo anno, per il momento solo qualche esibizione promozionale – le ultime parole dell'intervista sono per le persone che proprio in questi giorni stanno facendo i provini per la nuova edizione di “X-Factor”: “Consiglierei quest'esperienza: quando sono andata io ai provini avevo sensazioni contrastanti: forse non era il percorso musicale giusto, ma molti mi dicevano che avevo una voce interessante... Pensavo alla visibilità, ma anche al fatto che potevo bruciarmi... Alla fine ho provato, ed è andata tutto bene. Io ho avuto la fortuna di vendere dei dischi oltre alla visibilità del programma, e questo mi ha portata ad essere qui, a presentare il mio disco. Lo consiglieri, ma solo a qualcuno già maturo artisticamente. Il programma mi ha fatto crescere molto, ma ci vuole una consapevolezza di base, una coscienza di chi sei”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
2 mar
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.