Biagio Antonacci: 'Rivisito il passato. In futuro? Magari un duetto con Vasco'

Biagio Antonacci: 'Rivisito il passato. In futuro? Magari un duetto con Vasco'
“Il cielo ha una porta sola” è il titolo del primo brano inedito estratto dalla raccolta omonima di Biagio Antonacci in uscita il prossimo 31 ottobre: “Questo album – il primo dell’artista per la SonyBMG dopo la chiusura del rapporto con la Universal – non è una semplice raccolta. Ho voluto riprendere alcuni brani del mio passato, non solo quelli di maggiore successo, ma anche quelli che non sono mai diventati singoli importanti, e rivisitarli nel modo in cui sento e percepisco la musica di oggi. Trovo che il panorama musicale che ci circonda”, ha spiegato Biagio, “sia un po’ scarno, così ho voluto riproporre i miei brani in una nuova veste. Non è stato facile perché rifare canzoni che hanno avuto un successo proprio negli anni passati è sempre un rischio, ma devo dire di essere molto soddisfatto del risultato”.
All’interno del disco, che contiene anche un DVD con un’intervista ad Antonacci, sono presenti quattro inediti: la già citata “Il cielo ha una porta sola”, “Aprila”, e la versione di Biagio di “Tra te e il mare” e “Vivimi” scritte da lui e portate al successo da Laura Pausini. “Ho voluto cantare le canzoni che Laura ha interpretato alla mia maniera. Gli arrangiamenti sono diversi, più essenziali e molto più rock. Per ‘Tra te e il mare’ ho voluto tentare un’operazione che in Italia non è mai stata fatta: ho chiesto i permessi per poter inserire il campionamento di ‘Start me up’ dei Rolling Stones, uno dei riff di chitarra più belli e famosi nella storia della musica. Per tenere la tonalità originale del master ho dovuto addirittura cantare più alto ancora di Laura. Gli Stones hanno appoggiato da subito il progetto artistico, ma non è stato veloce avere il via libera. Una volta ottenuto e una volta sentito il risultato è stata però una soddisfazione inappagabile”.
Nel disco è presente anche il brano “Sognami” al quale hanno collaborato Claudia Cardinale e il musicista Richard Galliano: “Volevo rifarla in modo particolare, così ho pensato di far cantare la parte femminile in francese ad una donna che avesse una voce molto sensuale. Non volevo una cantante però, così mentre rivedevo un film della bellissima Claudia Cardinale, mi è venuto in mente di chiederlo a lei. Ha accettato subito, era addirittura emozionata per la mia proposta, così ci ha invitati a Parigi, dove abita. Quando siamo arrivati aveva già preparato una sua interpretazione del brano, così abbiamo da subito registrato quattro, cinque versioni, ma io ho insistito perché ne facesse una sesta, che è poi stata quella definitiva. E’ stato molto divertente lavorare con lei”. “Il cielo ha una porta sola” verrà distribuito in Germania, Francia, Spagna e più avanti anche nei Paesi del Nord: “Uno degli aspetti positivi di avere cambiato etichetta discografica”, ha raccontato Biagio, “è che qui in Sony vedo davvero un futuro per le mie canzoni all’estero. Con la Universal non si capiva come mai non si riuscisse a far sconfinare la mia musica dall’Italia. Mi dicevano che ci provavano ma che era molto difficile, e ammetto che questo è stato uno dei motivi per cui è finito il mio rapporto professionale con loro. Cambiare etichetta è come cambiare moglie, ti sembra di rinascere e ti riempie di energia”.
Alcuni brani di Biagio verranno inoltre inseriti nella colonna sonora del prossimo film di Fausto Brizzi (già regista di “Notte prima degli esami”) che si intitolerà “Ex”: “Non è la prima volta che mi viene chiesta una collaborazione simile, ma io ho accettato solo la richiesta di Fausto. Ho scelto lui perché è un regista che è nel mirino di critica e stampa e che a mio parere ha molto futuro, così ho pensato che sarebbe stata una bella occasione partecipare alla colonna sonora. Non ho ancora scelto i brani che inserirò, anche se probabilmente uno sarà il singolo”.
Quanto bisognerà aspettare per il prossimo album di inediti? “Ci sto già lavorando e mi auguro che sia tutto pronto per fine 2009. Mi piacerebbe fare un duetto importante, un duetto che non ho voluto inserire in questa raccolta perché di best con delle collaborazioni se ne stanno facendo fin troppi. Per il prossimo disco di inediti, sparando alto mi piacerebbe lavorare con Alanis Morissette per quanto riguarda gli stranieri, invece per gli italiani sarebbe un sogno cantare una canzone con Vasco Rossi: lo considero il vero rocker d’Italia”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
29 set
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.